Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) In Prima Divisione di Lega Pro crescono le situazioni di disagio legate alla crisi di liquidità che incombe sui club di terza serie nazionale.

Uno stato di cose che non risparmia piazze con un grande passato sportivo alle spalle. Dopo il Piacenza, che potrebb essere dichiarato fallito nella giornata di oggi (QUI i particolari), pessime notizie arrivano anche da Taranto.

I giocatori del club rossoblù hanno scelto la strada dello sciopero (QUI i particolari). Già a novembre, quando la situazione finanziaria iniziava a scricchiolare, avevano scelto di rinunciare a gesti clamorosi.

La squadra, secondo in classifica nel girone A della Prima Divisione di Lega Pro, è senza stipendi dall’inizio del campionato. La società verrà sanzionata a breve, dopo il deferimento alla Commissione Disciplinare Nazionale (CDN), con una penalizzazione di due punti che vanificherà i risultati ottenuti sul campo..

Il comunicato diffuso dal capitano Fabio Prosperi rende noto che i giocatori torneranno il 28 dicembre “per rivalutare la situazione in attesa di notizie positive”, ma che si riservano comunque tutte le azioni legali volte a “garantire e tutelare i propri crediti”. Tra queste rientra ovviamente , con l’assistenza dell’Assocalciatori (Aic),anche la messa in mora della società.

Da parte sua il presidente del club rossoblù, Enzo D’Addario, si dichiara amareggiato: “Manterremo gli impegni presi. I giocatori saranno pagati entro Natale. Mi spiace che non abbiano voluto darci qualche giorno di fiducia”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi