Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress-Stefano Cordeschi) – I 233 minuti giocati da Marco Borriello con la maglia giallorossa, non possono certo soddisfare le ambizioni dell’attaccante partenopeo. Più di lui sono stati impegnati i giovani provenienti dalla formazione Primavera di Alberto De Rossi. Questi, ed altri motivi, stanno inducendo l’attaccante giallorosso a cambiare casacca, così come, Luis Enrique, non porrà il proprio veto alla sua cessione. Un feeling mai nato tra il giocatore e il mister giallorosso e, che inesorabilmente, porterà ad una separazione consensuale tra le parti. In molti stanno bussando alla porta di Sabatini, per portare alla propria corte il giocatore.

Le richieste, per Borriello, arrivano soprattutto dall’estero, ma anche alcuni club italiani, guardano al giocatore, per rinforzare il rispettivo reparto avanzato. Su tutti il Genoa (sarebbe un ritorno) e la Juventus. I bianconeri, stanno sfoltendo la rosa degli attaccanti inutilizzati. Sul piede di partenza ci sono Amauri, Toni e Iaquinta. Se a questo si aggiunge il momento poco prolifero di Matri, il fresco rientro dall’infortunio di Quagliarella e l’anagrafe non più amica di Alex Del Piero, ci si accorge come la Juventus abbia bisogno di forze fresche nel proprio reparto offensivo.

Borriello potrebbe essere quindi quella pedina fondamentale che mister Conte sta cercando per il proprio attacco. Ma sull’operazione gravano un paio di interrogativi. Il primo è legato ai 10 milioni chiesti dalla Roma alla fine dell’eventuale prestito. Si tratterebbe di una spesa importante per un buon giocatore, che però in carriera ha superato, solamente al Genoa, le quindici marcature. E la Juventus in questo momento, avrebbe bisogno di un giocatore molto più prolifico.

La seconda, non meno importante, risale a due stagioni fa, quando Marco Borriello, decise di accettare il suo passaggio alla Roma, rifiutando la proposta della Juventus. Il suo “no” ai bianconeri divenne pubblico e mal digerito dalla tifoseria. A convincerlo nella propria scelta, l’ormai famoso Sms di De Rossi, con quel: “Annamo a vince” che prevalse sulle sirene bianconere. Oggi, un suo probabile ingaggio da parte della Juventus, potrebbe non essere visto di buon occhio da una tifoseria, che da anni, non nasconde il proprio indice di gradimento sulle scelte societarie. Accadde anche quando si paventò un possibile arrivo in bianconero di Stankovic, mai gradito ai sostenitori bianconeri. Sarà così anche per Borriello?

Stefano Cordeschi – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film