Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Sergio Mutolo) Il periodo di recessione nel quale si trova incagliato il calcio italiano è aggravato dall’aggrovigliarsi di una serie di nodi che rischiano di restare irrisolti (“Calcio in crisi, troppi i nodi da sciogliere”).

Per scioglierli occorrerebbero robuste iniezioni di professionalità, decisionismo e fantasia. Doti che sembrano purtroppo latitare all’interno del deludente mondo pallonaro italiano, sempre più perso dietro alle sue paranoie di vago sapore gossipparo (“Il calcio esausto e snervato del terzo millennio”).

Il sistema sembra incapace di trarre, dal suo interno, le forze e le capacità necessarie per imboccare la strada per condurre a soluzione i problemi che rischiano di far crollare il traballante edificio. I tifosi sono già fin troppo stanchi e disincantati (“Calcio, quando anche i tifosi abbandonano la nave”).

In questo contesto opaco si è infiltrato un raggio di luce. La brillante intervista rilasciata al quotidiano La Repubblica da Barbara Berlusconi riapre un barlume di speranza. Nella sua qualità di componente del cda del Milan, è stata assai abile a districarsi con grande lucidità tra le molte trappole disseminate dall’intervistatore.

Un intervento a 360 gradi, quello di Barbara Berlusconi, che ha permesso di toccare argomenti di natura strettamente calcistica sui quali si è dimostrata preparata e lungimirante. Ne abbiamo riportati su Calciopress due ampi stralci.

Il primo relativo alla sfida europea che attende il calcio italiano arrivato, più o meno impreparato, all’epocale appuntamento con il Fair Play Finanziario introdotto dalla Uefa di Platini (“Barbara Berlusconi e la sfida del Fair Play Finanziario”). Tema caldo e difficile, che le ha permesso di mettere in luce la sua sua notevole preparazione in materia, arricchita da  una lunga serie di dati di rilevante interesse.

Il secondo, particolarmente stimolante, ricollegato all’intrigante divagazione sul Cirque du Soleil (“Barbara Berlusconi, tra calcio e Cirque du Soleil”), Un’incursione che conferma quanto la fantasia potrebbe occupare un ruolo di prim’ordine nel riuscire a sollevare le sorti del bistrattato calcio italiano.

Se alle parole seguiranno i fatti, come sinceramente auspichiamo e non solo per i tifosi rossoneri, quello di Barbara Berlusconi potrebbe rivelarsi l’acquisto migliore per il Milan del futuro.

Sergio Mutolowww.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi