Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Oggi si è tenuta un’importante riunione del Direttivo Lega Pro. Sono stati affrontati tre temi caldi del calcio italiano. Vediamo quali.

1. Riforma campionati Prima e Seconda Divisione nazionale. Dopo il Consiglio Federale si è discusso della riforma: tre gironi da venti squadre ciascuno di prima Divisione, questo è l’obiettivo (“Riforma Lega Pro, Macalli stretto tra format e mission”). Quando? Da subito? E’ possibile? Tutte le strade vanno esplorate nel tempo concesso (due mesi) dalla FIGC. Nello stesso tempo occorrerà vedere la compatibilità di un anno di transizione. “Fermi i ripescaggi – ha dichiarato Mario Macalli, presidente della Lega Pro – occorrerà vedere quante società reggeranno, si dovranno valutare i criteri infrastrutturali, non saranno più consentite deroghe. Ora si cambia veramente. Di fronte alla crisi è inevitabile”.

2. Introduzione del codice etico. Altro aspetto e altra novità: Codice Etico innervato per rendere più forte la lotta alle frodi nelle scommesse sportive. “Sarà firmato dalle società – continua Macalli – e le stesse lo proporranno per la firma ad ogni calciatore al momento del contratto. Una scelta di campo senza equivoci, che sarà governata dall’istituendo Comitato Etico. Il cui compito sarà quello di far rispettare il codice, promuovere la cultura della legalità, aggiornare il codice allorché se ne ravvisasse la necessità”. Sarà formato da personalità di grande e riconosciuto profilo morale.

3. No alla Tessera del tifoso, si alla Fidelity Card. Terza scelta di fondo: è stato approvato il progetto da tessera del tifoso a fidelity card. Quali i punti rivoluzionari? 1. rilascio entro trenta giorni dalla richiesta; 2. Nessun collegamento bancario; 3. Circolarità della card, cioè varrà in tutti gli stadi italiani. E poi abbattimento delle gabbie per i tifosi ospiti e creazione di un’area hospitality  in almeno dieci stadi. In due, abbattimento di ogni barriera.

“La Lega Pro sarà il laboratorio del cambiamento – aggiunge il presidente della Lega Pro – e la parola fiducia costituirà  il motto e la stella cometa di chi opera in questa Lega”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi