Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Non è bastato il record stagionale del Franchi: 36.387 spettatori per un incasso totale di 956.177 euro.

La Fiorentina si è sgonfiata come un palloncino e ha beccato cinque reti nella sfida con la Juventus. Un risultato che ha gettato nello sconforto la tifoseria viola.

Una sconfitta da paura. Arrivata per giunta nella gara più attesa dell’anno a Firenze, quella con l’avversario storico bianconero.

Contestata la tribuna d’onore d. Numerosi spettatori della tribuna centrale si sono diretti verso il palco d’onore da dove Andrea Della Valle e l’ad Sandro Mencucci si sono allontanati, ‘rincorsi’ dalle urla di critica della tifoseria delusa. Sono stati anche lanciati alcuni oggetti e gli steward dello stadio si sono dovuti adoperare per calmare gli animi.

Dopo le scene di tensione vissute all’interno dello stadio, la contestazione dei tifosi viola è proseguita anche al di fuori dell’Artemio Franchi, con oltre un migliaio di tifosi che si sono riuniti per dimostrare il loro disappunto. La maggior parte dei cori sono rivolti all’indirizzo dei fratelli Della Valle.

A fine gara il solo a parlare in tribuna stampa è stato il Club Manager della Fiorentina Vincenzo Guerini: ” Accettiamo la contestazione. Lasocieta’ ha ritenuto opportuno dare priorita’ allo spogliatoio. Dobbiamo prendere atto di una sconfitta pesantissima. Abbiamo il dovere di lavorare per uscire da questa situazione. Rossi ha dato le dimissioni? E’ solo molto deluso. Il gesto di Cerci? Verranno presi sicuramente dei provvedimenti. Adesso però e’ importante salvare la stagione e mantenere la categoria. Unasconfitta dovuta anche alle tante assenze? Dobbiamo avere il pudore di stare zitti e pensare al Genoa. Il Patron Andrea Della Valle?. E’ da giovedì che è con noi. E’ il primo ad essere dispiaciuto”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi