Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Juventus-Milan si gioca questa sera allo Stadium di Torino con inizio alle 20,45. Si tratta della partita di ritorno delle Semifinali di Tim Cup 2011/12. A dirigere l’incontro sarà l’arbitro Daniele Orsato. La gara sarà trasmessa in diretta tv su RAI 1.

La Juventus difenderà il vantaggio conquistato nella gara di andata al Meazza, quando ha battuto il Milan per 2-1 (doppietta firmata da Martin Caceres, con Stephan El Shaarawy, autore del momentaneo pareggio).

Antonio Conte non usa mezzi termini per definire la sfida contro il Milan. E non c’entrano il campionato, la volata scudetto, la rivalità con i rossoneri. Martedì sera la Juve si gioca il passaggio alla finale di TIM Cup e questo è più che sufficiente: “E’ la partita più importante dell’anno. E’ una partita a sé e il campionato viene messo da parte. E’ una competizione che vale parecchio per noi, visto che in Italia si possono vincere solo scudetto o Coppa Italia e al di là del risultato, quello che conta è passare il turno. Stiamo vivendo una vigilia ricca di fascino e sono felice che questo accada anche ai ragazzi più giovani della mia squadra. E’ bene che si abituino, perché di momenti simili in futuro dovranno essercene tanti. Ora però pensiamo alla gara di domani, che può portarci ad avere la possibilità di alzare un trofeo e dunque è la più importante, per ora. Spero solo che in futuro ce ne siano altre”. Nella Juve in campo dall’inizio Storari per Buffon. Schierato dal primo minuto anche Del Piero.

Massimiliano Allegri mette le mani avanti sulla polemica in corso tra rossoneri e bianconeri: “La partita vale solamente per la TIM Cup, è il ritorno di una semifinale dove all’andata abbiamo perso, cercheremo di fare il possibile per ribaltare il risultato, sapendo che sarà molto difficile. Le assenze? Fino ad ora i giocatori a disposizione hanno fornito ampie garanzie, sono sereno sul fatto che faremo un’ottima partita”. Il Milan può contare sui rientri di Seedorf e di Mexes. Ancora qualche giorno di riposo invece per Boateng.

Redazioneweb www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi