Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Juventus-Milan finisce 2-2. Allo Stadium di Torino termina con un pareggio maturato nei supplementari la partita di ritorno delle Semifinali di Tim Cup 2011/12.

La Juve difende il vantaggio conquistato nella gara di andata al Meazza e entra nella finale di Coppa Italia. Diverse le sensazioni nel dopo gara.

Qui Juventus. Sul fronte bianconero il capitano Alessandro Del Piero, autore del primo gol del 2-2 che è valso la qualificazione in finale di Tim Cup, è chiamato a fare le veci di Antonio Conte rimasto senza voce: “Una è fatta, ora cercheremo di fare il bis in campionato. Di sicuro gli renderemo la vita difficile fino in fondo. Poi se il Milan si sarà rivelato più forte gli faremo i complimenti”. Del Piero si gode una serata che lo riporta in prima pagina a due mesi dalla prova con la Roma: ” Si sono davvero felice e credo di averlo fatto vedere. Sono contento per il gol ma soprattutto per la qualificazione, a cui tenevamo tantissimo. Non è stato facile perché il Milan ha disputato una grande partita, riuscendo a metterci in difficoltà col suo gioco. Sono davvero orgoglioso per questo risultato e faccio i complimenti a tutti i compagni. Ora dovremo essere bravi a completare l’opera a Roma”.

Qui Milan. Sul fronte avverso, Massimiliano Allegri fa buon viso a cattivo gioco. Amareggiato per aver fallito la finale, il tecnico livornese vede nel pareggio dei rossoneri contro la Juventus molti segnali positivi e spiega ai microfoni Rai: “Sono soddisfatto per la prestazione. Però dispiace non andare in finale dopo una partita così, perché i ragazzi hanno dato tutto”. “In avanti abbiamo giocato bene, ma anche speso molto – continua Allegri -. Nei supplementari non eravamo più in grado di andare a pressare davanti. Dispiace uscire in questo modo, ma parte della finale l’avevamo compromessa già a San Siro. Ibrahimovic “è uscito perché aveva ancora mal di schiena e mi è sembrato inutile rischiarlo”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali3 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi