Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Allo stadio Franchi (nella foto) Fiorentina-Palermo finisce 0-0. Un risultato che tiene la Viola ancora in zona salvezza, nonostante la prodezza della settimana scorsa al Meazza con il Milan. Tifosi delusi dall’ennesima prestazione opaca della squadra. Molti fischi al termine della gara sono piovuti dalle tribune.

Delio Rossi in sala stampa fa buon viso a cattivo gioco: “La manovra non è molto fluida, ma abbiamo avuto belle occasioni in apertura. Poi è venuta fuori anche un po’ di paura. Su Amauri non voglio dir niente, dipende da come uno la vede, se me l’avessero fatto contro mi sarei arrabbiato, ma non va fucilato, c’è chi ha vinto Mondiali così. Amauri e Jovetic sono stati anche troppo generosi, devono imparare a farsi aiutare ed il centrocampo doveva essere più incisivo”.

La quota salvezza si è alzata. Il tecnico gigliato è consapevole che ci sarà da soffrire fino al termine: “Ci sarà da soffrire tantissimo. La quota salvezza quest’anno è alta, probabilmente sopra i 42 punti. Dobbiamo pensare solo ai punti. Cerci e Ljajic nel finale? Il problema era a centrocampo. Alcuni giocatori devono imparare a rischiare di più, ma non per il gusto di rischiare per nulla, serve una logica”.

Il presidente onorario, Andrea Della Valle, spiega il suo punto di vista: “Siamo tutti delusi, noi i giocatori e i tifosi. Eravamo partiti bene. Nei primi minuti siamo stati anche spettacolari. Alla fine siamo preoccupati, comunque ci avremmo messo tutti una firma sul fare quattro punti in due partite. E’ una settimana veramente positiva, sul campo, ma anche per il confronto coi tifosi. Prendiamo tutti questa parte positiva, non c’è più dramma, c’è soltanto da guardarsi le spalle. Se ci metteremo la stessa grinta vista a Milano sono convinto che non ci salveremo all’ultima giornata, ma molto prima. Amauri? Si è reso conto quasi subito di aver sbagliato, non lo crocifiggiamo, poi non ha neanche esultato più di tanto”.

L’obiettivo viola è portare in fondo questa sospirata salvezza: “Adesso c’è da salvare la Fiorentina e dal 15 maggio penseremo a ricostruirela squadra. Stiamo tutti uniti che è la cosa più importante. Fino a quando non siamo salvi è inutile parlare di certe cose come il direttore sportivo e sono stato chiaro anche coi suoi tifosi. Un blitz prima di Roma di Diego Della Valle? Impossibile, torna all’estero sabato, contiamo di vederlo la prossima settimana”

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film