Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) La giustizia continua inesorabile il suo corso. Lo scandalo del calcioscommesse lievita ogni giorno che passa.

Dopo Modena-Siena, il difensore del Piacenza Carlo Gervasoni parla al procuratore di Cremona Roberto Di Martino di altre due gare truccate dallo zingaro Amir Gegic.

Costui investì 400 mila euro per la manipolazione di Lecce-Lazio, giocata nel maggio 2011 e già oggetto di interrogatorio lo scorso 12 marzo. Il calciatore ha arricchito di particolari la sua dichiarazione, sostenendo che giocatori di entrambe le squadre erano coinvolti. Secondo Gervasoni, “due o tre della Lazio e tre o quattro del Lecce”.

Nel verbale dell’interrogatorio, Gervasoni avrebbe precisato che “la combine fu pianificata grazie a Zamperini che si era messo in contatto con Mauri. Tutte e due le squadre furono coinvolte. Gegic investì 400.000 euro per pagare le due squadre”. Gervasoni avrebbe confermato il “coinvolgimento di Rosati e Benassi” del Lecce.

Secondo Gervasoni anche Lazio-Genoa sarebbe stata truccata. Dopo la gara lo zingaro Hristiyan Ilievski avrebbe mostrato allo stesso Gervasoni una fotografia, scattata con il suo telefono cellulare, che lo ritraeva abbracciato al giocatore della Lazio Stefano Mauri.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film