Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb)  Se la Juventus si aggiudica la prossima partita e la Lazio non conquista i tre punti, la squadra bianconera avrà la certezza matematica dell’accesso diretto alla Champions League.

Antonio Conte ci tiene a spiegare il significato di questa impresa: “Tornare subito in Champions è quello che mi è stato chiesto. Davanti a noi c’erano teoricamente almeno cinque squadre: Udinese, Lazio, Napoli, Milan e Inter”.

Un traguardo che vale 25 milioni di euro di bonus, ovvero quello previsto per la qualificazione alla fase a gironi della principale coppa europea gestita dalla Uefa di Michel Platini. Per l’ad Marotta un flusso di cash in arrivo nelle casse bianconere che consentirà investimenti mirati al potenziamento del club in ottica continentale.

Potrebbe essere l’occasione giusta per portare a Torino il top player tante volte promesso la scorsa estate e mai approdato in maglia bianconera. Il maggior indiziato sembra al momento l’attaccante del Liverpool Luis Suarez. L’uruguaiano però nicchia, tanto da dichiarare al sito Express.co.uk la sua volontà di rimanere ad Anfield Road: “Continuerò a giocare con i Reds, ho ancora quattro anni di contratto e qui sono veramente felice: spero che le cose continuino così”. Ma El Pistolero è entrato, decisamente, nel mirino di Marotta.

Sull’agenda dell’ad bianconero c’è pero il nome di un altro uruguaiano che piace molto al presidente Agnelli. Si tratta di Edinson Cavani. Il prezzo del suo cartellino sembra proibitivo per le casse juventine. La sua quotazione è di circa 40 milioni, ammesso e non concesso che il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis abbia davvero l’intenzione di privarsi del suo bomber.

Va detto che con 40 milioni – senza svenarsi per avere El Matador – la Juve potrebbe portare a casa non solo Suarez, ma anche un centrocampista gradito a Conte. Uno cioè tra Meireles (Chelsea), Asamoah (Udinese) e Nainggolan (Cagliari).

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Calciomercato7 ore fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film