Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress) Il Consiglio Federale che si è tenuto a Roma il 27 aprile ha deciso una serie di importanti novità.

La Figc, sulla spinta di una crisi economica deflagrante, prova a cambiare il calcio italiano per scrivere un futuro diverso rispetto al desolante presente (QUI, QUI, QUI e QUI i particolari).

La Serie B e la Lega Pro potrebbero uscire profondamente cambiate dalle novità introdotte in materia di iscrizioni e di blocco dei ripescaggi. Il rilascio delle Licenze Nazionali sarà subordinato  al rispetto di parametri assai più rigorosi per quanto riguarda i criteri economici e quelli strutturali. Lo aveva anticipato il direttore generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli (“In Lega Pro norme tutte nuove per le iscrizioni”).

L’intento è combattere il doping amministrativo, evitando che si ripetano le penalizzazioni a raffica che hanno stravolto le classifiche. Quella della cadetteria del presidente Abodi ma, soprattutto, della Prima e Seconda Divisione della Lega Pro guidata da Mario Macalli.

Queste le decisioni più importanti assunte dall’assise federale presieduta da Giancarlo Abete:

–  i controlli della Covisoc diventano bimestrali (erano trimestrali);

–  il pagamento degli stipendi dovrà avvenire entro il termine perentorio di due mesi (non più di tre);

–  il rapporto ricavi /indebitamento è stato alzato a 0,10; si tratta di un norma particolarmente penalizzante: anche i club che si erano messi in regola con questo parametro saranno costretti a sottoscrivere un ulteriore aumento di capitale (evento che mette a rischio l’iscrizione un numero imprecisato di società in rapporto alla crisi di liquidità attuale);

–  il blocco dei ripescaggi: per la serie B è stato fissato un tetto di 20 squadre, per la Lega Pro un organico non superiore a 60.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film