Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) La caccia al bomber è ancora ben lungi dal concludersi. Marotta e Paratici hanno gettato molte esche. Sono circolati parecchi nomi (QUI i particolari). Finora molto fumo e poco arrosto. Molte piste sono impraticabili (Cavani e van Persie). Altre si stanno via via chiudendo (Higuain e Suarez). Tant’è che sembra riaprirsi la trattativa che porta a Robben.

Nel frattempo potrebbe aprirsi un’operazione-monstre con l’Udinese. Alla Juve interessano Asamoha, Armero e Isla. I contatti con il patron friuliano Pozzo sono intensi. Vediamo di capire meglio come stanno le cose.

Cavani e van Persie sempre più lontani? La pista che porta a Edinson Cavani è sempre più difficile da battere. La Juve è sempre con il fiato sul collo del Matador. Non è pensabile che De Laurentiis si privi contemporaneamente dell’attaccante uruguaiano e di Ezequiel Lavezzi (per lui più Psg che Inter). Se questo dovesse accadere occorrerebbe tanti di quei soldi che la Vecchia Signora sarebbe costretta a tirarsi indietro. In quanto a Robin Van Persie la sua venuta a Torino aveva un po’ illuso l’ambiente, Il fatto è che l’olandese dell’Arsenal sogna di sbarcare in Premier (City) o in Liga (Real e Barça). Inoltre il suo ingaggio è superiore a otto milioni netti a stagione, fuori portata per la Juventus.

Higuain addio? Anche per Gonzalo Higuain le cose si stanno mettendo male. El Pipita è stato blindato da Mourinho. L’argentino ha ribadito anche ieri la sua volontà di non lasciare i blancos:”Voglio rimanere al Real Madrid, il successo nella Liga all’ultima giornata mi ha segnato profondamente, è stato uno dei momenti più belli, se non il più bello da quando sono a Madrid, uno di quelli che ti rimarrà per sempre dentro”.

Suarez non si muove da Liverpool? Uno degli obiettivi più concreti sembrava Luis Antonio Suarez. Niente di meno vero. Il 25enne attaccante uruguagio non sembra affatto intenzionato a lasciare i Reds, forte del contratto che scade nel 2016). Le sue parole suonano come un no a Marotta: “L’accordo sarà rispettato. Sono molto tranquillo. Qui c’è una passione incredibile, i tifosi ti sostengono sempre e grazie al loro amore riesci a rendere al massimo in campo”.

Riecco Robben? Ecco dunque riaprirsi la pista che porta ad Arijen Robben. Non è un bomber nel senso vero della parola e non assicvura certo i 25 gol a stagione che servono alla Juve, ma ha classe da vendere. Portarlo via dalla Bundesliga non sarà facile. Ha rinnovato con il Bayern prima della finale contro il Chelsea di Di Matteo. Un ostacolo non da poco alla trattativa.

Filo diretto con l’Udinese? Marotta stringe i tempi con patron Pozzo per Asamoah, ma deve vincere la concorrenza dei tanti club italiani e stranieri che bussano alla porta del giocatore. Ci vogliono 15 milioni per il cartellino del centrocampista ghanese. La Juve vorrebbe inserire nella trattativa alcune contropartite tecniche per limitare il cash a 6-7 milioni di euro. Si parla di uno tra Sorensen e Taider (in comproprietà con il Bologna) o anche di Luca Marrone. La Vecchia Signora vorrebbe anche Isla e Armero, indicati da Conte come due validissimi esterni. Per Isla la Juve andrà in rotta di collisione con l’Inter, considerato che Moratti è sulle sue tracce da due anni. Armero sarebbe un toccasana per la fascia sinistra. Su quel versante agisce De Ceglie, ma l’arrivo del colombiano darebbe grande qualità al settore. Al punto che la Juve potrebbe offrire in cambio proprio De Ceglie oppure Estigarribia (dopo averlo riscattato). Pozzo vorrebbe Ciro Immobile, che però giocherà una stagione al Genoa (Preziosi ne ha acquisito a gennaio la comproprietà).

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film