Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress –  Sa. Mig.) Tempo di scelte per De Laurentiis in chiave mercato. Va decisa la conferma di Mazzarri. C’è da tirare i fili per la cessione di Lavezzi. Va risolto il riscatto di Pandev. Ci si devono chiarire le idee su Jovetic e Giovinco. Spunta il nome di Mudingayi. Per un Dossena in odore di cessione, si prospetta l’arrivo di Cissokho. Anche Zuniga potrebbe partire. Si rafforza l’opzione Parolo. 

Mazzarri resta? Il quesito non è ancora stato sciolto. Aurelio De Laurentiis e Mazzarri si incontreranno domani per affrontare il nodo della conferma in panchina del tecnico livornese. Le parole del patron azzurro in merito sono chiare, così come il secco richiamo alle regole del Fair Play Finanziario: “Mazzarri è un uomo intelligente e sa che non dovrà presentare richieste eccessive, ma deve rispettare quelli che sono i parametri stabiliti dal club. Il compito di un tecnico è quello di saper valorizzare il materiale che si ha a disposizione. Tra di noi nessuno scontro, andiamo d’amore e d’accordo, purché si resti nel solco del fair play finanziario. Prima che arrivasse Mazzarri, mi piace ricordare che l’anno scorso il Milan avrebbe voluto Hamsik, un giocatore che tutti ci invidiano, e l’abbiamo tenuto. Abbiamo poi fatto crescere gente come Lavezzi, Gargano, De Sanctis e finora non li abbiamo ceduti. Mazzarri deve ragionare da Napoli, non da allenatore che vuole restare solamente un anno e portare a casa un risultato utile unicamente a se stesso: il risultato a casa lo dobbiamo portare tutti noi del Napoli”. Vedermeo come finirà.

Per Lavezzi il Napoli non molla. Sul fatto che Ezequiel Lavezzi sia in partenza non ci sono più dubbi. Anche in questo caso, però, la posizione di De Laurentiis è netta: “Sarà importante il discorso legato alle esigenze del giocatore, ma chi vorrà il Pocho dovrà pagarela clausola”. Per avere l’attaccante occorre dunque versare i 31 milioni di euro della clausola rescissoria. Non bastano i 26 che avrebbe già offerto il Paris Saint Germain (cifra peraltro non confermata dal club parigino). Le richieste non mancano, come ribadisce il patron del club partenopeo: “Comunque è un’asta internazionale, anche dalla Cina sono interessati a Lavezzi. Ma decisivo sarà quello che vorrà fare Ezequiel”.

Per Pandev si fa difficile? Il Napoli vorrebbe riscattare Goran Pandev, ma l’attaccante macedone è di proprietà dell’Inter (il contratto con il club nerazzurro scade nel 2015). Moratti ha molti pretendenti, in particolare dalla Bundesliga (Werder Brema? Bayern Monaco?. Anche in questo caso pesano i desideri del giocatore. Certo che se l’affare Lavezzi con l’Inter dovesse sfumare, ci potrebbero essere meno motivazioni per accontentare il Napoli.

Tra Jovetic e Giovinco spunta Mudingayi. Sul calciomercato in entrata, de Laurentiis fa chiarezza su due nomi: “Mi piacciono sia Jovetic che Giovinco. Sul primo non voglio fare uno sgarbo a Della Valle, mentre il secondo mi sembra indirizzato verso la Juventus”. Radio mercato parla di un contatto con il Bologna per Gaby Mudingayi, eccellente mediano low cost.

Via Dossena per Cissokho? Novità in vista sulla corsia sinistra. Andrea Dossena sembra in lista di sbarco dopo una stagione opaca. Milan e Roma sarebbero sulle sue tracce. Il club rossonero avrebbero proposto uno scambio alla pari con uno tra Antonini e Mesbah. Al posto dell’ex giocatore del Liverpool potrebbe però arrivare a Napoli Aly Cissokho del Lione, ma il costo dell’operazione si aggira intorno agli 8 milioni di euro.

Anche Zuniga in partenza? Potrebbe lasciare la maglia azzurra anche il colombiano Zuniga. Su di lui si sarebbe fiondata l’Inter, ma alla sua porta bussano una serie di club stranieri. Tra gli esterni l’unico sicuro della conferma, a questo punto, sembrerebbe Christian Maggio.

Strategie per il centrocampo. De Laurentiis ha in mente una serie di operazioni sulle fasce, ma non solo. A centrocampo viene data per scontata la conferma degli svizzeri Inler e Dzemaili, arrivati la scorsa estate. Anche Gargano – richiesto in Bundesliga (Wolfsburg) e Liga – è destinato a restare. C’è da prendere però un altro mediano, visto che Donadel andrà sicuramente via. La pista più accreditata porta a Marco Parolo del Cesena, giocatore low cost e per questo assai richiesto (su di lui ci sono anche Parma e Fiorentina). La dirigenza azzurra cerca alternative e segue da tempo il giovane talento norvegese del Rosenborg Markus Henriksen (classe 1992). 

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film