Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress –  So. Gian.) Forse sta per sbloccarsi il mercato dell’Inter. Finora il piano di Moratti non poteva dirsi certo decollato (QUI i particolari).

Adesso il presidente nerazzurro ha deciso di puntare senza mezze misure su Mattia Destro, che prenderebbe il posto dell’opaco Pazzini nel reparto avanzato. Al giovane attaccante, se l’operazione andasse in porto, verrebbe fatto sottoscrivere un quinquennale da 1,2 milioni a crescere (più bonus).

Intanto è stato trovato l’accordo con Chivu. L’Inter cerca anche un centrale di peso e pensa a Rolin. Le alternative per la difesa sono Acerbi, Sivestre e Andreolli. Il capitolo cessioni, invece, continua a languire.

Chivu rinnova. Trovato finalmente l’accordo con Chivu, al termine di una lunga trattativa. Il difensore romenno ha sottoscritto un biennale con opzione sulla stagione successiva. L’ingaggio scende a 2,5 milioni a stagione. Il terzo anno di contratto scatterà solo se totalizzerà un certo numero di presenze. Felice il giocatore, che non ha mai davvero preso in considerazione l’ipotesi di andare al Galatasaray: “Restare era quello che volevo”.

Rolin il nuovo centrale? Tra i giocatori in uscita c’è anche Ranocchia, che non ha convinto quest’anno. Per il ruolo di centrale (da condividere con Samuel) sono in rialzo le azioni dell’uruguaiano Alexis Rolin, ventitreenne del Nacional Montevideo. Piace parecchio e costa 7 milioni. Però è extracomunitario. Questo potrebbe rappresentare un problema.

Destro verso l’Inter? Moratti spera di chiudere per Mattia Destro. La Juventus avrebbe fatto un passo indietro, puntando su Gabbiadini. Resterebbe da battere la concorrenza della Roma, dove la presenza di Zeman in panchina intriga l’attaccante ex Siena. La prossima settimana il club toscano e il (comproprietari del suo cartellino) si vedranno di nuovo per trovare un accordo che consenta ai rossoblù di Preziosi di aggiudicarsi l’intera proprietà dell’attaccante. Mezzaroma, dopo aver richiesto contropartite tecniche, adesso vuole ricavare dall’operazione solo cash (almeno 7 milioni) forte di un ritorno di fiamma del Wolfsburg. Preziosi,  Intervenuto a Sky, spiega: “Ho avuto sempre una preferenza per l’Inter,perché con i nerazzurri abbiamo fatto un sacco di affari. E poi c’è la volontà del ragazzo da tenere in considerazione. La Roma? E’ attenta, la Juve meno”. Il club giallorosso avrebbe offerto 12 milioni in contanti e la comproprietà di due giocatori (Bertolacci e Greco) che non interessano il Genoa. L’Inter risponde con la metà di Kucka, la comproprietà di Romanò e contanti. Mette sul piatto anche il rinnovo della comproprietà di Longo, già definito da qualche settimana. L’attaccante della Primavera nel 2012-13 giocherà nel Genoa (nella finestra di gennaio 2011, Preziosi ne rilevò per 250.000 euro la metà dall’Inter).

Altre operazioni in entrata e in uscita. Restano in piedi i contatti per Acerbi. Il giocatore potrebbe arrivare dal Chievo nell’operazione Andreolli. Per quest’ultimo il presidente Campedelli ha detto no alle contropartite interiste (Biraghi e Pecorini) e insiste per Bessa. Nonostante il pressing su Rolin, resta in ballottaggio anche Silvestre. Per la sua cessione il Palermo, forte di un accordo già raggiunto per il rinnovo della comproprietà di Viviano, non accetta come contropartita la metà del portiere e un conguaglio. A giorni è previsto un nuovo vertice con Zamparini che ha rifiutato Faraoni e Donati e invece punta su obiettivi non condivisi da Moratti e Branca (Obi, Longo e Mbaye). Per Forlan si fa sotto il Corinthians, Maicon è nel mirino de Real Madrid, ma lo vorrebbe anche il Cruzeiro. Lucio non ha ancora chiuso con i turchi del Fenerbahce perchè vuole un buonuscita. Lo Zenit pensa a Ranocchia. Julio Cesar potrebbe fungere da contropartita tecnica per arrivare a Lucas del San Paolo?

So. Gian. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film