Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Il mercato della Juve affidato al duo Marotta-Paratici procede con estrema intensità. L’arrivo dall’Udinese della coppia formata da Asamoah Isla ha dato al centrocampo bianconero una dimensione in chiave europea che mancava al progetto (”Quale centrocampo per Conte?”).

La Vecchia Signora sta per procedere a una robusta iniezione di giovani talenti (Pogba, Leali, El Kaddouri, BoakyeVerratti) perché non si deve mai smettere di guardare al futuro (”Marotta inserisce petali freschi nella rosa”).

Sulla difesa si sta lavorando con alacrità. Almeno due colpi sono pronti a essere perfezionati e presto anche il reparto arretrato risponderà in pieno alle esigenze di Conte (”Dopo il centrocampo, due colpi in difesa”).

Restano però due importanti problemi da risolvere. Su questi il pressing del tecnico bianconero è particolarmente stringente. C’è innanzitutto tanta zavorra da eliminare, perché gli esuberi in rosa sono cresciuti a dismisura (”Van Persie? Prima via gli esuberi”). Va fatta una mezza rivoluzione nel reparto avanzato dove, in attesa del sospirato bomber, l’unico certo della conferma sembra al momento Vucinic. Cerchiamo di analizzare meglio gli aspetti critici del settore avanzato in chiave Champions.

QUALE BOMBER PER CONTE? I nomi in circolazione sono tanti, financo  troppi (”Marotta sta per catturare il bomber?”). C’è da perdersi tra i vari van PersieCavaniHiguainDzeko, Suarez e compagnia cantando. Marotta deve passare dalle parole ai fatti. Non può più farsi scappare troppi treni. C’è una Champions da onorare. senza contare che, accanto al bomber di qualità, occorrono anche un paio di giovani promesse che sappiano caricarsi sulle spalle i tanti impegni che incombono.    

UN ATTACCO DA RIFONDARE? Il reparto avanzato va reinventato in chiave Champions, dove bisogna saper chiudere anche le partite secche. Non serve solo il bomber, ma occorrono accanto a lui elementi in grado di supportarlo e di andare in rete a loro volta. Il montenegrino Vucinic è andato a corrente alternata e ha segnato troppo poco, ma è l’unico certo della conferma. Invece almeno due tra MatriQuagliarella e Borriello potrebbero essere tagliati.

MATRI IN PARTENZA? Tra i maggiori indiziati c’è Alessandro Matri, diventato meno intoccabile di quanto fosse dopo un girone di ritorno non all’altezza di quello d’andata. Non a caso il suo nome è uscito come eventuale contropartita tecnica nella trattativa poi sfumata per Edinson Cavani. Radio mercato ha ipotizzato un suo (improbabile?) ritorno al Milan o una cessione alla Fiorentina. La sua quotazione (15 milioni di euro) frena molti acquirenti.

QUAGLIARELLA SOLO COMPRIMARIO? Anche Fabio Quagliarella, non ancora tornato ai livelli ai quali aveva abituato prima del grave infortunio al ginocchio del gennaio 2011, è incerto della conferma. Pare comunque destinato a un ruolo di comprimario che potrebbe stargli stretto.

BORRIELLO TORNA ALLA ROMA? C’è infine Marco Borriello che ha guadagnato punti nel finale di campionato (sua la rete a Cesena che ha spianato la strada allo scudetto), ma i dirigenti bianconeri non sembrano avere alcuna intenzione di pagare alla Roma gli 8 milioni di euro previsti per il riscatto.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film