Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) La Uefa di Michel Platini procede a tappe forzate sulla strada del Fair Play Finanziario (“Platini, la strada maestra del Fair Play Finanziario”).

Ai club europei che richiederanno le Licenze Uefa saranno applicate sanzioni progressive in caso di violazione delle regole, stabilite da una normativa rigorosa che intende fungere da paracadute per un calcio dal futuro sempre più incerto (“Fair Play Finanziario, i club europei finiscono sotto tutela”).

I conti societari saranno sottoposti a controlli ferrei. Sono previste tre diverse tipologie di sanzioni, modulate a seconda della gravità degli inadempimenti amministrativi certificati dal Panel Finanziario (lo strumento di controllo dei bilanci della Uefa, simile alla nostra Covisoc):

1. mercato chiuso per le coppe;
2. trattenute sui premi Uefa;
3. esclusione dalle coppe europee.

A queste pene specifiche si aggiungerà una serie di sanzioni a carattere generali, applicabili durante lo svolgimento della Champions League e della Europa League. Esse consisteranno in:

– ammende pecuniarie;
– punti di penalizzazione;
– partite a porte chiuse;
– esclusione dal torneo (nei casi più gravi).

Le prime sanzioni saranno applicate, laddove necessarie, a partire dal 2014.

Altra novità introdotta dalla Uefa sarà, a partire già dalla prossima stagione, la riduzione numerica della rosa comunicata per partecipare alle Coppe. La lista passerà da 25 a 24 elementi (giovani esclusi).

Lui. Bel.  – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film