Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Fran. Co.) Il mercato dell’Inter procede ancora in tono minore. In entrata tutto è fermo al riscatto di Guarin dal Porto e all’ingaggio di Palacio dal Genoa. Dopo aver perso Lavezzi (il Pocho è passato dal Napoli al Psg nonostante la cessione al club azzurro di Pandev) e anche Isla (passato dall’Udinese alla Juventus con il compagno Asamoah), Moratti è costretto a incassare altri no. Nessun passo avanti per Lucas, che il San Paolo conferma di non voler cedere. Idem dicasi per Handanovic, con l’Udinese che si mette sulla stessa lunghezza d’onda. Niente da fare anche per Giovinco, che sembra sulla strada di un ritorno alla Juve (QUI i particolari). Per Destro bisognerà intervenire direttamente su Preziosi. Si apre la pista Kolarov con il City e si spera che almeno questa vada in porto.

Miraggio Lucas? Il passaggio del brasiliano Lucas Moura all’Inter rischia di rimanere un miraggio almeno nell’immediato futuro, come scrive il Corriere dello Sport di oggi. A spiegarlo  è il presidente del San Paolo, Juvenal Juvencio, Il dirigente ha ribadito la volontà del club di trattenere ancora per un po’ il giocatore: “Non abbiamo nessuna intenzione di vendere Lucas, perché lui per noi è un giocatore troppo importante. Se l’Inter tornerà alla carica cambierà poco, perché il San Paolo non vuole privarsene fino al Mondiale 2014. Poi chissà”. A sentire il numero paulista l’Inter è in buona compagnia: “Lo scorso gennaio c’è stata un’offerta da parte dei nerazzurri, ma anche Real Madrid e Chelsea stanno monitorando la situazione. So per esempio che Mourinho stima molto il ragazzo e fa bene, perché Lucas è davvero forte. Può crescere ancora tanto. Già ora ha rapidità, tecnica e senso del gol fuori dal comune. Basteranno 40 milioni di euro per portarlo in Europa? Non vogliamo parlare di cifre, perché tanto non è in vendita“. Ma la trattativa potrebbe riaccendersi se nell’affare entrasse Lucio: “Il difensore ci piace molto perché è un campione, ex capitano della nazionale brasiliana. Stiamo considerando il suo ingaggio”.

Handanovic resta all’Udinese? Sembra complicarsi anche la trattativa tra Inter e Udinese per Samir Handanovic. Il portiere piace ai nerazzurri. Il fatto è che il club friulano non vuole cederlo, dopo aver già rinunciato a Isla e Asamoah. C’è la Champions da preparare, preliminari permettendo. Il ds Larini a Canale Inter spiega come stanno le cose: “C’è da registrare solo un sondaggio da parte dell’Inter nei confronti del portiere. Per il momento è tutto fermo. Nel calciomercato è normale fare dei pour parler. Cedere Handanovic non è nei nostri programmi”. Una dichiarazione che tira su il morale a Julio Cesar. Il portiere brasiliano ha già fatto sapere di non voler lasciare Milano e il mancato ingaggio del numero uno bianconero è un punto a suo favore.

Per Destro si muove Moratti. Per evitare complicazioni anche nella trattativa per Mattia Destro, scenderà in campo direttamente Moratti. Il presidente ha deciso di intervenire in prima persona per risolvere la questione con Preziosi, proprietario dell’intero cartellino del giocatore (è stato trovato un accordo in questo senso tra Genoa e Siena). Il patron vuole Destro a Milano, per dare una svolta al mercato dell’Inter che sta languendo.

Si chiude l’operazione Kolarov? Non solo Destro. Moratti ha dato ordine ai suoi uomini di fiducia di chiudere anche la trattativa con il Manchester City per Kolarov, difensore già visto in Italia con la maglia della Lazio. A 10 milioni di euro la trattativa si può chiudere. Lo ha reso noto l’agente del giocatore, Berti, che vede l’Inter molto più avanti della Juventus nell’operazione. Si era parlato di Ranocchia come contropartita, ma sembra che il centrale resterà in nerazzurro. Il City vuole solo contanti. Gli 8 milioni offerti a maggio non sono sufficienti. Bisogna salire a 10. Si può fare.

Fran. Co. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film