Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Dopo il bilancio tracciato a Calciopress dal presidente Mario Macalli (QUI i particolari) è la volta del direttore generale della Lega Pro, Antonio Ghirelli (nella foto), fare il punto sulla Prima e Seconda Divisione. Sul sito web istituzionale si delinea la mission della categoria. 

“In questi giorni, in particolare, si è parlato di giovani calciatori. Non solo in riferimento a quelli della Pro Vercelli e della Virtus Lanciano che, nel corso del campionato, e poi con i play off, li hanno impiegati. I due club hanno guadagnato il pass per la Serie B. In questo campionato si sono utilizzati più giovani e un buon numero è salito di categoria”, esordisce Ghirelli.

“La Lega Pro, dalla sua nascita nel 1959 – aggiunge – ha sempre avuto come mission quella di valorizzare i giovani.  Il lavoro del presidente Macalli e dei vice Lombardo e Pitrolo ha portato a creare occasioni di vetrine nazionali e internazionali per i giovani”.

“I numeri sono confortanti e testimoniano che c’è una rinnovata attenzione nei confronti dei giovani dei club di Lega Pro. Per fare un esempio, 55 giocatori di club di Lega Pro sono stati convocati nelle Nazionali federali in  Under 21, Under 20 e Under19 in sei mesi”.

L’Italia Lega Pro, guidata da mister Veneri, che vanta oltre 750 panchine in carriera, nell’attuale stagione  non ha mai perso: dalla gara di Assisi con la Palestina all’ultima di quattro giorni fa a San Marino. Ha disputato 11 gare, segnando 42 reti e subendone 10.

“Altri due sono i punti fondamentali- aggiunge Ghirelli- uno è contenuto nell’accordo collettivo con l’Aic, firmato dopo 17 anni, e riguarda l’approvazione di norme legislative che introducano la figura giuridica dell’apprendistato sportivo.
L’altro è in riferimento alla ripartizione dei diritti televisivi: in relazione all’approvazione della linea strategica di valorizzazione dei giovani con il regolamento del loro impiego e il minutaggio, verrà affrontato nell’Assemblea di agosto il principio per cui “il 50% di quanto riveniente dalla Legge Melandri sia destinato ai club che utilizzano i giovani”.

In autunno per i giovani azzurri di Lega Pro sono in programma altre tappe internazionali a cominciare dalla Russia (partita dell’International Challenge Trophy, torneo sotto l’egida della Uefa).

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film