Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

(Calciopress – Sergio Mutolo) Ci sono momenti nei quali ogni certezza sembra evaporare. Quando ciò accade, bisogna avere la fortuna di trovare gli appigli giusti. Capita così di imbattersi in un’ancora di salvezza che ci aiuta a venir fuori dal tunnel di situazioni disperate e disperanti.

Lo scandalo del calcioscommesse, ennesima truffa della tormentata storia del mondo pallonaro italiano, rischia di mettere in discussione l’intero sistema. Le partite truccate interessano trasversalmente ogni categoria professionistica, nessuna esclusa. La ricca serie A, all’inizio fuori dai giochi, ci sta dentro fino alla punta dei capelli.

In questo marasma è difficile rifugiarsi in un’isola che non c’è. Eppure un’isola felice (forse) resiste ancora. Coincide con la roccaforte di Coverciano, dove Cesare Prandelli ha preparato Euro 2012 sordo allo sfascio che dall’esterno avrebbe potuto travolgere tutto.

Il ct, asserragliato nella sua Firenze all’interno di questa magnifica cittadella del calcio che è riuscito con caparbietà a tenere fuori dal gossip, potrebbe fare della Nazionale l’approdo finale di milioni di tifosi che vogliono continuare a riconoscersi nel calcio del buon senso antico. Quello sport bellissimo che, da sempre, hanno imparato a conoscere e amare.

Grande senso dell’etica sportiva (e non solo). Cultura del lavoro. Risultati costruiti sull’onda motivazionale di un gruppo affiatato. Rapporti con i media mantenuti sul filo di un distacco e di una professionalità che non mostra segni di cedimento.

Queste, in sintesi, le caratteristiche di Cesare Prandelli. Il tecnico di Orzinuovi è, semplicemente, un grande uomo e un grande allenatore. Lo sanno bene i tifosi viola della Fiorentina. Lo sa la città di Firenze, che non a caso lo ha insignito del Fiorino d’Oro.

L’affetto e la credibilità che lievitano intorno a Cesare Prandelli sono il premio migliore del progetto che ha saputo costruire giorno dopo giorno. Nel segno di una cultura calcistica fondata non solo sulle vittorie e sui risultati del campo, pure fondamentali alla sua riuscita, ma soprattutto sul rispetto delle regole e su un’onestà intellettuale che è merce rara in questi tempi opachi.

Per questo, e per molto altro ancora, Cesare Prandelli può diventare la nostra speranza per un futuro migliore. E non importa se tutto si fermerà all’esaltante vittoria contro la spocchiosa Inghilterra, che ha fatto palpitare milioni di cuori.

Da inguaribili sognatori, eterni Peter Pan alla continua ricerca dell’isola che non c’è, i tifosi hanno bisogno di persone così. Grazie, Cesare. Un’altra Italia è possibile, anche nel calcio.

“La Nazionale di Prandelli, il cielo è sempre più blu”

Sergio Mutolo  www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 giorno fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni3 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film