Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress –  Lu. Cian.) L’Inter è ancora un cantiere aperto. Una cosa è sicura però, tira aria nuova. Per capirlo basta leggere la lista dei convocati e le dichiarazioni del presidente Moratti. Il capitano Zanetti e il tecnico Stramaccioni lanciano il nuovo corso nerazzurro.

I 26 convocati per Pinzolo. Questa la lista completa dei ventisei giocatori partiti per il ritiro in Trentino. Portieri: Francesco Bardi, Vid Belec, Luca Castellazzi. Difensori: Matteo Bianchetti, Cristian Chivu, Jonathan, Ibrahima Mbaye, Andrea Ranocchia, Walter Samuel, Matias Silvestre, Javier Zanetti.
Centrocampisti: Ricardo Alvarez, Marco Benassi, Esteban Cambiasso, Alfred Duncan, Fredy Guarin, Joel Obi, Andrea Romanò, Attaccanti: Luc Castaignos, Philippe Coutinho, Luca Garritano, Marko Livaja, Samuele Longo, Diego Milito, Rodrigo Palacio, Giampaolo Pazzini.

Moratti e l’aria nuova. Aria nuova in casa Inter. Il presidente Massimo Moratti si aspetta una stagione molto diversa da quella che si è appena chiusa e parla di nuovo corso: ”Sono tutti carichi, contenti di ricominciare e con una gran voglia di fare bene. Se c’è aria di rinnovamento? Se si volta pagina? Sì, si deve voltare pagina, anche se il tutto è relativo perchè ci sono tanti giocatori che hanno fatto la storia dell’Inter e che continuano a rimanere all’interno della società”.

La squadra è un cantiere aperto. Nel ritiro di Pinzolo ci sono Silvestre e Palacio. Mancano invece Julio Cesar e Stankovic, che potrebbero essere fuori dal progetto tecnico come Lucio (passato a un avversario storico come la Juve). Assente anche Forlan. L’attaccante, protagonista di una stagione incolore, ha rescisso il contratto e ha firmato fino al 2015 con i brasiliani dell’International di Porto Alegre. Sono 26 i giocatori convocati. Assenti giustificati  il nuovo portiere Handanovic che sarà in permesso fino all’8 luglio, Maicon fino al 9 luglio, Nagatomo fino al 10 luglio e Sneijder fino al 20 luglio. La rosa è ancora un cantiere aperto.

Capitan Zanetti suona la carica. A suonare la carica nel giorno in cui parte la nuova stagione è capitan Zanetti, 39 anni ad agosto e pronto a giocare la 18ma stagione con l’Inter. L’argentino ha detto a Inter Channel: “Siamo pronti  per ripartire, per iniziare questa nuova stagione nel migliore dei modi possibili. Faremo sicuramente un buon lavoro che potrà condurci a essere pronti per i primi impegni in campo”.

Stramaccioni pieno di entusiasmo. Andrea Stramaccioni, il giovane tecnico del nuovo corso su cui Moratti ha puntato tutte le sue carte. Nella prima conferenza stampa del ritiro di Pinzolo spiega: “Vogliamo tornare nelle posizioni che ci competono. Io posso dare un’impronta alla squadra. Voglio vedere una squadra motivata, con gran voglia di lavorare e desiderosa di ribaltare i verdetti dell’ultima annata. E’ chiaro, cominciare a lavorare dall’inizio è un vantaggio.In ritiro non c’è Julio Cesa. L’Inter ha il diritto di fare le scelte che reputa migliori. Con Julio Cesar non ho nessun problema, il suo valore non è in discussione. E’ tra i migliori portieri al mondo. La fine di questo campionato ha visto un’Inter dal punto di vista della società molto unita, abbiamo condiviso tantissime decisioni con una linea tecnica dettata dall’allenatore. Abbiamo un gruppo di lavoro nuovo e mi sento al centro di un progetto. Sono molto concentrato e motivato”.

Europa League: il 2 agosto i preliminari. Tra meno di un mese si va in campo. Il 2 agosto all’Inter toccano i preliminari di Europa  League. Stramaccioni è consapevole dei rischi di una stagione così anticipata: “In meno di 25 giorni dobbiamo essere pronti. Il primo turno preliminare può essere insidioso, vogliamo arrivare al meglio anche se non forzeremo situazioni delicate. L’Europa League per noi è importante, ci teniamo. La rosa attuale è una buona base considerando che siamo al 6 luglio. Il 31 agosto potremmo essere competitivi per vincere o per programmare: ci vorrebbe la palla di vetro in questo momento. Il gruppo dirigente è molto unito, ci sono contatti costanti con il presidente. Diciamo che non arriverà nessun giocatore che non mi piace. E’ importante che vengano calciatori in grado di migliorare il nostro organico. All’Inter devono arrivare solo giocatori funzionali al nostro modo di giocare”.

Lu. Cian. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film