Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress –  Redazioneweb) A dare la scossa non è bastato il colpo di teatro della conferma di Thiago Silva, Gli acquisti low cost del mercato milanista hanno avuto un contraccolpo immediato nel mezzo flop della campagna abbonamenti.

La rivoluzione dei ranghi dopo il giorno degli addii (Nesta, Zambrotta, Seedorf, Gattuso, Van Bommel, Inzaghi), ha determinato nella rosa un notevole abbassamento dell’età media ma anche un calo enorme del tasso tasso tecnico. Ecco dunque il possibile cambio di strategia per riavvicinare alla squadra un popolo rossonero piuttosto abbacchiato dalla piega che hanno preso gli eventi (QUI i particolari).

Riprende forza l’ipotesi di cedere almeno uno tra Ibrahimovic e Robinho. L’agenda di Galliani è fitta di nomi che potrebbero far tornare l’entusiasmo in casa rossonera( Carrol? Ganso? Dzemaili?)

Mercato low cost.  il Milan si presenterà al ritiro con qualche novità. Si tratta di arrivi tutti rigorosamente a parametro zero o quasi. Si attende con fiducia Montolivo (svincolato dalla Fiorentina), che dopo aver giocato al fianco di Pirlo con l’Italia all’Europeo dovrà prendere il posto lasciato vuoto dal Mark Van Bommel davanti alla difesa rossonera. Poi c’è Traorè (svincolato dal Nancy), da cui si attende un exploit alla Nocerino. A centrocampo arriva in prestito anche Constant, prelevato dal Genoa per tappare il buco lasciato da Muntari (fuori almeno fino a gennaio). A loro si aggiunge Acerbi, costato il sacrificio di Paloschi.

Via uno tra Ibrahimovic e Robinho? Anche se Galliani continua a ripetere la solita solfa, ovvero che il mercato del Milan è “strachiuso”, le cose non stanno esattamente in questi termini. Tanto è vero che l’ad rossonero si affretta furbescamente a precisare che “se nessuno parte nessuno arriva”. La strategia  è chiara. Si tratta di riuscire a cedere uno fra Ibra e Robinho. Il tempo per chiudere l’operazione c’è tutto, visto che le operazioni si protrarranno fino al 31 agosto, ma non ci sono all’orizzonte gli acquirenti. Almeno per ora si registra solo un un timido sondaggio per Binho da parte del Malaga e del Santos.

Serve un colpo ad effettoIl fatto è che l’ambiente rossonero è depresso, La campagna abbonamenti procede molto a rilento e si comincia a temere un vero flop. I tifosi hanno bisogno di un colpo ad effetto per rilanciarsi in campionato e Champions. Si tiene sempre nel mirino Paulo Henrique Ganso che non ha rinnovato con il Santos, ma la quotazione del centrocampista offensivo brasiliano resta fuori portata. Nella lista dei possibili arrivi è entrato anche il centrocampista elvetico Dzemaili, se mai il Napoli di De Laurentiis decidesse di privarsene. Infine Galliani pensa al prestito oneroso di Andy Carroll, attaccante fisicamente tosto che con l’Inghilterra si è fatto notare all’Europeo ma rischia di restare ai margini nel Liverpool ( dove nel frattempo è tornato Aquilani).Il tutto mentre il rendimento di Pato resta un punto interrogativo.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film