Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Il Rimini si chiama fuori dai quattro ripescaggi previsti per completare l’organico di Prima Divisione (“Lega Pro, quale format per avviare la riforma?).

Il club romagnolo punta invece a costruire una squadra in grado di vincere il campionato di Seconda Divisione. E’ stato deciso di non presentare domanda alla Lega Pro del presidente Mario Macalli.

“Saremmo degli irresponsabili a tirare fuori tutti quei soldi per il ripescaggio – ha spiegato il presidente riminese Amati – non abbiamo neppure fatto domanda”.

Non manca una frecciata alla Lega di Firenze: “Siamo amministrati da una Lega che non è al passo coi tempi. Ditemi voi quale serio istituto di credito oggi è disposto a garantire un milione e 200 mila euro di fidejussione a una società di calcio? Vogliono solo a fare cassa. A fine luglio non si sa ancora nulla sui giovani. È assurdo”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film