Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Per completare l’organico di Prima Divisione sono previsti quattro ripescaggi dalla Seconda.

Il presidente Mario Macalli ha deciso infatti di  portare il numero di club ammessi in terza serie dagli attuali 32 ai canonici 36, in modo da formare due gironi da 18 squadre ciascuno  (“Lega Pro, quale format per avviare la riforma?).

Non si hanno notizie certe sulle società di quarta serie intenzionate a presentare la domanda di ripescaggio. Sarà necessario infatti un investimento economico molto pesante, che consiste nel versamento di altri 500mila euro (300mila per la fideiussione e 200mila a fondo perduto).

La norma federale che vieta il “doppio salto” di categoria potrebbe bloccare un paio di club intenzionati a chiedere il passaggio in Prima Divisione (in primis, Salernitana e Venezia).

Il Rimini sembrerebbe aver rinunciato all’idea di passare in Prima (QUI i particolari). Tra le retrocesse in Seconda si registrano dubbi in casa Foligno. I “falchetti” continuerebbero a essere molto scettici sull’ipotesi di sfruttare questa opzione. Considerata la portata dell’investimento,  potrebbero alla fine mettersi sulla scia del Rimini.

Idem dicasi per Chieti e Vigor Lamezia, anch’esse piuttosto propense a rinunciare alla presentazione della domanda. Altri club che stanno sfogliando la margherita sarebbero Monza e Bassano Virtus.

Sembrerebbe invece resistere la candidatura della Virtus Entella. Il direttore sportivo della società di Chiavari, Matteo Superbi, ha detto al Secolo XIX: “Abbiamo le carte in regola per poterci provare e lo faremo. La Lega Pro sa già della nostra disponibilità”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film