Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Ottimo esordio dello Spezia nel campionato di serie B, contrassegnato dalla vittoria per 2-1 con il ripescato Vicenza grazie alla doppietta di Sansovini.

Al termine della gara il tecnico dei liguri Michele Serena, che ha già in testa la trasferta del Bentegodi nella quale affronterà l’Hellas Verona, commenta i primi tre punti del torneo partendo dai ringraziamenti di rito: “Devo ringraziare tutti i ragazzi dello scorso campionato che ci hanno permesso di arrivare qui in serie B. Poi, sono emozionato, come alla prima di ogni campionato e ora di una categoria superiore rispetto allo scorso anno, anche se sono tanti anni che sono nel calcio”.

L’allenatore bianconero si gode il successo: “Sono soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi, peccato per quel mezzo tiro degli avversari con l’infortunio di Russo che può capitare, ma che stava per toglierela vittoria. Comunqueneppure sul pareggio ci siamo fermati e con l’innesto di Okaka, abbiamo continuato a giocare per arrivare ai tre punti”.

Serena fa un rapido excursus sulla prestazione dei singoli, spendendo parole di elogio per Sansovini: “La sostituzione di Benedetti era dettata dal fatto che il ragazzo accusava crampi e così ho inserito Schiavi che non ho voluto rischiare sin dall’inizio perché non al meglio dopo l’infortunio. Lo stesso Di Gennaro che non aveva autonomia per tutti i90’. Goian è andato bene, del resto lo dovevo gettate nella mischia, in difesa non avevo molte alternative. Sono contento che alla fine è arrivata la vittoria: grande giocata di Sansovini, ma il ragazzo lo conoscete queste giocate le ha. Adesso andremo a Verona con la super favorita, ce la giocheremo senza alcun timore”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film