Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Dopo la vittoria di Pescara nella prima di campionato, Andrea Stramaccioni ai microfoni di Sky sprizza gioia da tutti i pori: “Siamo contenti. E’ solo il primo passo però siamo contenti. E’ un buon inizio. Le cose su cui lavorare ci sono e lo sappiamo, ma è importante che neanche a distanza di 48 ore abbiamo saputo replicare la buona prova in Romania. Una grande squadra che va in vantaggio 2-0 su un campo difficile e non subisce palle-gol nella ripresa è un segnale di solidità. Era importante partire bene ma piedi per terra e continuiamo a lavorare”.

Il mister nerazzurro resta in attese di buone nuove anche sul fronte mercato: “Il mercato dell’Inter è stato contraddistinto dall’avere le idee chiare. Avevamo degli obiettivi. Forse manca il cambio della prima punta, ma deve essere funzionale alle mie idee se no va bene così. Gilardino o Borriello? Da qui al 31 agosto l’Inter sarà vigile sul mercato, secondo me questa sessione di mercato ha dimostrato che ci può essere qualche colpo di scena. Ma l’Inter è sulla buona strada, è quasi completa in ogni reparto”.

La cessione di Maicon potrebbe essere una perdita importante per i nerazzurri e Stramaccioni lo sa bene: “Maicon?E’ un ragazzo fantastico e se sta bene è il più forte terzino del mondo. Non è una questione di valore, se lui resta sono contento ma è un discorso anche personale, è un giocatore in scadenza e serenamente decideremo il suo futuro insieme. Aspettiamo l’evoluzione del mercato, speriamo che resti ma se va via gli faremo un grosso in bocca al lupo perchè Maicon ha fatto la storia dell’Inter”.

Anche Antonio Cassano esulta e dichiara a Sky: “La cosa importante erano i tre punti. La prestazione è stata buona perchè la squadra ha giocato bene. E poi è facile giocare con Milito e Sneijder, due giocatori di alto livello. Dobbiamo migliorare fisicamente, siamo ancora all’inizio, e a quel punto potremo far meglio a livello di gioco. Quando ho saputo di giocare? Non ve lo dico.”

Adesso tocca al Vaslui in Europa League. Poi si penserà alla Roma in campionato, perché l’obiettivo prioritario dell’Inter è passare il turno con i romeni.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni5 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Calciomercato2 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore: è una predestinata, parola di Carobbi

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali4 settimane fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni4 settimane fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film