Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Dopo la vittoria di Pescara nella prima di campionato, Andrea Stramaccioni ai microfoni di Sky sprizza gioia da tutti i pori: “Siamo contenti. E’ solo il primo passo però siamo contenti. E’ un buon inizio. Le cose su cui lavorare ci sono e lo sappiamo, ma è importante che neanche a distanza di 48 ore abbiamo saputo replicare la buona prova in Romania. Una grande squadra che va in vantaggio 2-0 su un campo difficile e non subisce palle-gol nella ripresa è un segnale di solidità. Era importante partire bene ma piedi per terra e continuiamo a lavorare”.

Il mister nerazzurro resta in attese di buone nuove anche sul fronte mercato: “Il mercato dell’Inter è stato contraddistinto dall’avere le idee chiare. Avevamo degli obiettivi. Forse manca il cambio della prima punta, ma deve essere funzionale alle mie idee se no va bene così. Gilardino o Borriello? Da qui al 31 agosto l’Inter sarà vigile sul mercato, secondo me questa sessione di mercato ha dimostrato che ci può essere qualche colpo di scena. Ma l’Inter è sulla buona strada, è quasi completa in ogni reparto”.

La cessione di Maicon potrebbe essere una perdita importante per i nerazzurri e Stramaccioni lo sa bene: “Maicon?E’ un ragazzo fantastico e se sta bene è il più forte terzino del mondo. Non è una questione di valore, se lui resta sono contento ma è un discorso anche personale, è un giocatore in scadenza e serenamente decideremo il suo futuro insieme. Aspettiamo l’evoluzione del mercato, speriamo che resti ma se va via gli faremo un grosso in bocca al lupo perchè Maicon ha fatto la storia dell’Inter”.

Anche Antonio Cassano esulta e dichiara a Sky: “La cosa importante erano i tre punti. La prestazione è stata buona perchè la squadra ha giocato bene. E poi è facile giocare con Milito e Sneijder, due giocatori di alto livello. Dobbiamo migliorare fisicamente, siamo ancora all’inizio, e a quel punto potremo far meglio a livello di gioco. Quando ho saputo di giocare? Non ve lo dico.”

Adesso tocca al Vaslui in Europa League. Poi si penserà alla Roma in campionato, perché l’obiettivo prioritario dell’Inter è passare il turno con i romeni.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi