Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

(Calciopress –  Redazioneweb)  La pesante sconfitta casalinga con la Roma targata Zeman (leggete QUI le sue dichiarazioni nel dopo gara) conferma che l’Inter soffre molto le partite giocate sul campo amico del Meazza. In trasferta non ha mai preso gol, mentre a San Siro (Europa League compresa) ne ha subiti sette in tre partite.

Il tecnico nerazzurro Andrea Stramaccioni è deluso per l’atteggiamento della squadra dopo la rete del vantaggio segnata da Osvaldo per i giallorossi: “Non mi è piaciuto il calo dopo il 2-1. Ad un certo punto avevamo la partita in mano. Avevamo fatto una grande parte di primo tempo e al rientro avevamo l’atteggiamento giusto. Poi dopo il 2-1 c’è stato un blackout, qualcosa non è più andato a livello psicologico”.

Stramaccioni non lesina i complimenti a Totti sul gol che ha definitivamente tagliato le gambe ai nerazzurro, ma bacchetta i suoi:” Si è invento una grande giocata. Abbiamo commesso un errore di reparto, non ci dovevamo far sorprendere così dal taglio di Osvaldo. Ma la cosa che più mi rammarica è stato vedere che abbiamo accusato troppo il colpo”.

La sua analisi della sconfitta è realistica quanto spietata: “Anche quando è entrato Coutinho non siamo mai stati pericolosi, poi abbiamo preso il terzo gol che ha chiuso la partita. Ci sono tante note positive e tante cose su cui lavorare, Pereira ad esempio ha dimostrato le sue qualità. Ora dobbiamo girare pagina”.

La battuta finale del tecnico è per Florenzi, da lui “allevato” nella Primavera giallorossa: “Mi dovrà una percentuale, ho contribuito a fargli guadagnare un po’ di più”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film