Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress –  Redazioneweb) La Juventus si aggiudica la sfida con il Napoli grazie alle reti di due giocatori appena entrati in campo. La Vecchia Signora, con due reti in poco più di un minuto a partite dal 35′ della ripresa messe a segno da Caceres e Pogba, si aggiudica i tre punti nello scontro diretto. Un successo che vale la vetta solitaria della classifica, a +3 sui partenopei. Si tratta del 47esimo risultato utile consecutivo in campionato. In contemporanea il Milan incassa la quinta sconfitta stagionale e scivola a -15 dai bianconeri in graduatoria (QUI i particolari sul 3-2 incassato dalla Lazio).

Angelo Alessio, in panchina per la prima volta al posto di Carrera dopo la riduzione della squalifica, dopo il gol di Pogba che ha chiuso la gara si è rivolto verso il box in tribuna che ospitava Antonio Conte; “Il nostro allenatore è lui, gli siamo vicini. Abbiamo una grande organizzazione di gioco, chi scende in campo fa sempre bene. La mia vicenda nel calcioscommesse? Ferita che non si rimarginerà ma vado avanti”

Nonostante le assenze, la Juventus non ha smarrito la bussola. “Siamo a sette vittorie e un pari in campionato, miglior attacco, miglior difesa: i numeri parlano chiaro. Abbiamo una grande organizzazione di gioco, chi scende in campo fa sempre la sua parte, oggi ci mancavano giocatori importanti come Buffon e Vucinic ma la squadra ha risposto. Avevamo preparato la partita ben sapendo che il Napoli  punta sulle ripartenze, hanno creato un’occasione solo nel finale. È vero che abbiamo sbloccato solo su palla inattiva, però non abbiamo mai rischiato”.

Un elogio particolare a Pogba: “Le sostituzioni sono frutto del lavoro settimanale, Conte valuta tutti negli allenamenti e Pogba era in grande condizione, può diventare un giocatore importantissimo. Ha quel gol nel suo bagaglio, per vincere bisogna anche osare. Può ricoprire diversi ruoli, inizialmente lo abbiamo provato da regista ma Conte lo vede bene da interno di centrocampo e si sta comportando benissimo”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi