Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – St. Ant.) Il presidente De Laurentiis è pronto a irrompere nella finestra di gennaio del mercato. Vuole rendere la rosa a disposizione di Mazzarri più completa e competitiva di quella attuale. Il campionato e la Europa League incombono. Il numero uno partenopeo punta a portare a Napoli almeno tre nuovi elementi, uno per reparto, dopo aver sfoltito i ranghi privandosi di alcuni elementi fuori dal progetto tecnico dell’allenatore livornese. Bigon è alla ricerca di un difensore esperto, di un centrocampista abile in mediana e di un attaccante in grado di fungere da vice- Cavani. Andiamo per ordine, cercando di capire chi va e chi viene.

Come cambia la difesa? Mazzarri sembra intenzionato a cambiare qualcosa nel reparto arretrato. Si profilano almeno un paio di cessioni. Secondo la stampa tedesca il Borussia Dortmund cerca un difensore e starebbe pensando a Federico Fernandez. Il centrale partenopeo (classe 1989) va in scadenza nel 2016, è poco considerato da Mazzarri e potrebbe finire in lista di sbarco già a gennaio. Anche il brasiliano Uvini è in odore di cessione: si parla di un suo trasferimento in prestito al Siena. Accanto a due nomi in uscita, ce ne sono altrettanti in entrata. Secondo la stampa inglese il Napoli avrebbe puntato i riflettori su Johan Djourou, difensore svizzero classe 1987 dell’Arsenal in rotta con Wenger. Il giocatore vorrebbe lasciare i Gunners già a gennaio. Il fatto è che piace alla Roma e anche al Newcastle. Il secondo nome in ballo è quello di Benatia dell’Udinese, di cui diremo meglio dopo.

Si apre una doppia pista friulana? Il patron dell’Udinese, Pozzo, sembrerebbe propenso alla cessione di due giocatori sui quali si focalizza anche l’interesse del Napoli. Il primo è il colombiano Pablo Armero, che potrebbe arrivare già nella sessione invernale, a condizione che il Napoli ceda Andrea Dossena (valutato circa 5 milioni di euro), sulle cui tracce ci sarebbe il Milan. Il prezzo dell’operazione sarebbe di circa 10 milioni per l’Udinese e un quinquennale da 1milione200 mila euro a stagione più bonus per il giocatore.Il secondo è il 26enne difensore di origine marocchine  Mehdi Benatia. L’affare andrebbe in porto però nella finestra estiva del mercato. Il suo cartellino costa circa 13 milioni di euro. De Laurentiis sembrerebbe disposto ad arrivare fino a 10. Le distanze tra i due club non sembrano dunque insormontabili.

A centrocampo resta calda la trattativa per Centurion. Dovrebbe togliere le tende da Napoli Marco Donadel, il cui apporto alla causa azzurra è stato di fatto insignificante. L’ex Fiorentina non ha mai smaltito i postumi dell’infortunio che lo ha tenuto sempre fuori rosa e, al momento, gioca solo in Europa League. La sua cessione a gennaio sembra un evento sicuro. Il diesse Bigon è dunque alla ricerca di un mediano all’altezza che possa risultare intercambiabile con BerhamiDzemaili Inler. La pista più calda sembra quella che porta al giocatore argentino Centurion del Racing Avellaneda, opzionato ormai da tempo da De Laurentiis.

In attacco duello Funes Mori-Bianchi? Il Napoli cerca un attaccante. Il nome più gettonato è quello del 21enne argentino Rogelio Funes Mori. Il fatto è che il giocatore del River Plate ha un cartellino che costa parecchio. Il club di Buenos Aires chiede 15 milioni di euro, una cifra considerata troppo alta da tutte le società che si sono fatte fin qui avanti. Inoltre la giovane punta sarebbe stata già bloccata dalla Fiorentina. Dde Laurentiis potrebbe mettere sul piatto il prestito di  Edu Vargas, visto che il cileno sembra sempre più lontano dal progetto tecnico di Mazzarri. Un altro nome caldo sembra essere quello di Rolando Bianchi. L’esperto giocatore è in scadenza di contratto con il Torino a giugno 2013 e non sembra intenzionato a rinnovare con il club granata.

St. Ant. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 giorno fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: ma sarà vera gloria?

Il passaggio al professionismo ridurrà a dieci il numero dei club iscritti alla Serie A femminile. Una riforma (affrettata?) da...

Editoriali1 giorno fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi