Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress) Al ”Globall Football Park” di Telki, in Ungheria, l’Italia Under 17 è stata sconfitta oggi con il risultato di 2-1 dai pari età dell’Ungheria.

Si trattava della terza e ultima partita della prima fase di qualificazione al Campionato Europeo 2013 (gruppo 8). Nella gara del debutto gli Azzurrini di Zoratto avevano battuto 1-0 l’Albania (QUI i particolari) e in quella successiva il Liechtenstein per 4-0 (QUI i particolari).

La rete del provvisorio vantaggio degli Azzurrini arriva al 16’ grazie a Mauri. Il giocatore del Parma segna direttamente su calcio di punizione, concesso per intervento falloso di Gazdag sullo stesso giocatore. Pareggio magiaro al 21’ quando Zsótér trasforma un calcio di rigore concesso dall’arbitro per intervento falloso in area di Mauri su Rácz. L’Ungheria ottiene il gol del sorpasso al 56’, con una rete realizzata da Rácz. Lo stesso Rácz  al 75′  porta sul 3-1 i magiari, raccogliendo un preciso assist di Kecskès. Due minuti dopo, su calcio di rigore, è il giocatore Cerri del Parma che fissa il risultato sul definitivo 3-2. 

Grazie a questa vittoria i padroni di casa dell’Ungheria chiudono al primo posto a punteggio pieno (9 punti). L’Italia si classifica seconda con 6 punti, ma passa comunque alla fase successiva del Campionato Europeo di categoria.

Questa la lista dei giocatori convocati da Zoratto per la trasferta in Ungheria:

Portieri: Lorenzo Ferrari (Milan), Simone Scuffet (Udinese);
Difensori: Arturo Calabresi (Roma), Elio Capradossi (Roma), Federico Di Marco (Inter), Luigi Luciani (Sampdoria), Rosario Rizzo (Siena), Giacomo Sciacca (Inter);
Centrocampisti: Geremy Lombardi (Inter), Josè Mauri (Parma), Vittorio Parigini (Torino), Mario Pugliese (Atalanta), Demetrio Steffè (Inter), Gennaro Tutino (Napoli);
Attaccanti: Federico Bonazzoli (Inter); Alberto Cerri (Parma), Francesco Di Mariano (Lecce), Davide Di Molfetta (Milan).

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi