Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.) Il pareggio 1-1 con i modesti danesi del Nordsjaelland ha confermato, in chiave Champions, quanto pesi in senso realizzativo l’assenza di un bomber di spessore europeo.

Ieri sera in Danimarca un giocatore del calibro di Cavani o di van Persie avrebbe sicuramente finalizzato almeno una delle tante occasioni create sotto rete dai bianconeri. Il solito Vucinic, tutt’altro che un fromboliere di professione, ha sbrogliato ancora una volta la matassa. Resta il fatto che l’apporto di Matri e Giovinco è stato insignificante, come spesso accade ultimamente, e che in Champions la situazione potrebbe farsi davvero difficile continuando a mancare l’appuntamento con la vittoria.

Sul fronte mercato riprende dunque l’attivismo di Marotta e Paratici. Sono due gli obiettivi del club di Agnelli in prospettiva Champions. La ricerca è indirizzata a portare a Torino un attaccante esterno e un centravanti in grado di dare la scossa al reparto avanzato. I nomi che circolano con insistenza sono quelli di  Fernando Llorente e Theo Walcott, che sembrano ormai prossimi a vestire la maglia bianconera.

Llorente in dirittura d’arrivo? L’attaccante spagnolo Fernando Llorente, il cui contratto con l’Athletic Bilbao va in scadenza a giugno 2013, è l’obiettivo numero uno di Antonio Conte. Lo confermano diversi tabloid inglesi, secondo i quali la Juventus stavolta è intenzionata a bruciare la concorrenza per non rimanere con le pive nel sacco. Quest’estate Marotta era arrivato a offrire circa 18 milioni di euro per l’attaccante, che ha annunciato la sua intenzione di non rinnovare il contratto e di conseguenza è finito ai margini della rosa. Llorente vuole anticipare di sei mesi la sua partenza. Sembra più che probabile l’ipotesi che il Bilbao si accontenti di una cifra inferiore ai 10 milion, pur di non perderlo a giugno2013 a parametro zero.

Si scalda la pista Walcott? Contestualmente alla trattativa per Llorente, Marotta e Paratici sondano il terreno anche per Theo Walcott, esterno offensivo dell’Arsenal dato in rotta con Wenger e pronto secondo i soliti tabloid (Daily Mirror in testa) a lasciare già a gennaiola Premier. Resta il fatto che il giocatore punta anche a un robusto rialzo del suo ingaggio, ma su questo terreno i Gunners non sembrano disposti a mollare. Considerata la prossima scadenza del contratto anche per lui, la cessione di Walcott sembra ormai nell’ordine delle cose. Il buon Theo occupa uno dei primi posti nella lista della spesa predisposta da Conte e potrebbe arrivare a Torino a prezzo di saldo, se Marotta saprà muoversi con la necessaria rapidità. La Champions, fortemente compromessa da un avvio in salita dei bianconeri, richiede questo e altro.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi