Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Fran. Co.)  La sessione di gennaio del calciomercato incombe. Al Milan tira aria di rivoluzione (QUI i nomi dei possibili nuovi arrivi). Si prospetta una lunga serie di cessioni, che farebbe il paio con le partenze eccellenti che hanno contrassegnato la finestra estiva. In lista di sbarco potrebbero finire in molti, compresi alcuni nomi eccellenti. Resta inoltre ancora in piedi il problema del centrale difensivo. Il ruolo non pare ben coperto, nonostante l’apparente affollamento.

In quanti fuori dal progetto tecnico? Nella lista dei possibili partenti c’è innanzitutto  Constant, arrivato in estate in rossonero dal Genoa ma fin qui molto discontinuo. Il rientro di Muntari sembra tagliarlo decisamente fuori. Con lui avrebbero le valigie pronte anche Didac VilàMesbah e Traorè. A forte rischio Mexes, la cui cessione è però fortemente ostacolata da un ingaggio ridondante per questi tempi (in pochi sono disposti ad accollarselo).

Si preparano altre partenze eccellenti? L’esodo di gennaio potrebbe non finire qui. Durante la finestra che si apre a gennaio anche BoatengPato e Robinho potrebbero essere messi sul mercato. Da questi tre giocatori il Milan conterebbe di ricavare un tesoretto di circa 50 milioni, da reinvestire in acquisti ad hoc per risollevare la squadra.

Boateng tra Bundesliga e Premier? Sulle tracce di Kevin Prince Boateng ci sarebbe da tempo il Bayern Monaco. Le casse bavaresi traboccano di utili. Il club di Bundesliga potrebbe mettere sul piatto un’offerta irrinunciabile per Galliani. Secondo il Daily Mail  si sarebbe fatto avanti di recente anche il Manchester United. Galliani punterebbe sulla concorrenza e, di fronte a un’offerta sui 20 milioni di euro, potrebbe dare il benestare.

Pato verso la Premier? E’ un’ipotesi che Alexandre Pato potrebbe non rientrare più nei piani del Milan. Il giocatore è reduce da un periodo costellato da una lunga serie di infortuni che ne hanno condizionato assai il rendimento. Da poco lo si è rivisto in campo in due spezzoni di partite (Lazio in campionato e Malaga in Champions), nelle quali non ha certo brillato. Dopo l’amore (ormai tramontato) del PSG in salsa araba, che era arrivato a offrire 40 milioni di euro per assicurarsi il suo cartellino, sembra farsi sotto adesso il Chelsea di Roman Abramovich. Il club inglese sembrerebbe disposto a mettere sul piatto un’offerta da 30 milioni di euro. Stavolta Galliani se la sentirà di rifiutare?

Robinho fa rotta sul Santos? Il ritorno di Robinho al santos si fa sempre più concerto. I quasi 10 milioni incassati dal club carioca per la cessione di Ganso al San Paolo, potrebbero essere utilizzati a questo scopo. Il giocatore si sarebbe incontrato qualche giorno fa con il presidente Luis Alvaro Ribeiro e la sua partenza a gennaio sembra sempre più possibile.

Centrale difensivo? Ancora un rebus. Il Milan disporrebbe sulla carta di cinque centrali difensivi. Mexes continua però a non convincere e resta in odore di cessione. Poi ci sono Bonera e Yepes. A questo terzetto si aggiunge Acerbi, arrivato in estate tra squilli di tromba ma che fatica maledettamente a trovare spazio. Infine Zapata. Anche il  giocatore ex Udinese, abituato alla difesa a tre di Guidolin, non si è dimostrato finora pienamente all’altezza. Alla fine dei giochi il ruolo di centrale difensivo appare al momento precario, specie in chiave Champions.

Resta nel mirino Yanga Mbiwa. Per questa ragione Galliani tiene sempre sotto i riflettori Yanga Mbiwa del Montpellier, intenzionato a non rinnovare il contratto in scadenza con il club francese. A questo proposito il giocatore non nega un interesse per il Milan: “Andarmene a parametro zero? A breve parlerò con i dirigenti del Montpellier, per vedere come sistemare la cosa. Comunque, è bello quando un grande club come il Milan si interessa a te”.

Fran. Co. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi