Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Lui. Bel.)  La dirigenza bianconera ha idee molto precise in tema di calciomercato. In campionato la Juventus sta dimostrando di essere la squadra più competitiva del torneo, quella da battere. La rosa è completa, in prospettiva nazionale. Le cose stanno andando meno bene in chiave continentale. In Champions la Vecchia Signora fatica a imporre il proprio gioco. Non riesce a vincere quanto sarebbe necessario. Rischia una clamorosa eliminazione. L’obiettivo di Agnelli  è dunque quello di portare a Torino un attaccante esterno e un centravanti in grado di dare la scossa al reparto avanzato in prospettiva europea (Tra Liga e Premier in cerca di rinforzi). La società bianconera non intende però abbandonarsi a spese folli, in linea con quanto è avvenuto nelle ultime finestre di mercato. Fondamentale, prima di rafforzarsi, è liberarsi degli esuberi. In questo senso il mandato a Marotta e Paratici è molto chiaro. I nomi in circolazione confermano questa tendenza. E ce ne sono di nuovi in agenda.

Dall’Udinese arriva anche Armero? Per coprire il ruolo di esterno sinistro e alternarsi con Asamoah, la Juventus ha bisogno di un giocatore all’altezza. Per gennaio sembra pronta a riaprirsi la pista che conduce ad Armero dell’Udinese, giocatore che sarebbe stato espressamente richiesto da Conte. Tutto dipende dal passaggio di turno in Champions. In caso di eliminazione, con eventuale retrocessione in Eropa League, il tecnico bianconero potrebbe puntare su De Ceglie. Sul piatto Marotta e Paratici sarebbero disposti a mettere, oltre a una congrua offerta cash, uno tra Marrone e lo stesso De Ceglie. Per il primo Udine potrebbe essere il viatico per la definitiva esplosione. Per il secondo ci sarebbe la possibilità di giocare in modo meno frammentario di quanto accade nel club juventino.

Frenata per Llorente?  Anche contro il Catania l’attacco della Juventus è apparso in difficoltà. Manca il giocatore che sappia fare la differenza, tanto che la partita è stata decisa dalla rete di Vidal. L’attaccante spagnolo Fernando Llorente, il cui contratto con l’Athletic Bilbao va in scadenza a giugno 2013, resta l’obiettivo numero uno di Antonio Conte. Quest’estate Marotta era arrivato a offrire circa 18 milioni di euro per l’attaccante. Il giocatore ha annunciato la sua intenzione di non rinnovare il contratto e di conseguenza è finito ai margini della rosa. Llorente vorrebbe anticipare di sei mesi la sua partenza. Sembra più che probabile a questo punto,l’ipotesi che il Bilbao si accontenti di una cifra inferiore ai 10 milioni, pur di non perderlo a giugno 2013 a parametro zero. Prima di acquistare, la Juve deve però vendere, alleggerendo l’attacco di alcuni elementi in esubero.

Matri e Quagliarella in lista di sbarco? Tra i principali indiziati a lasciare il club bianconero sembrano essere proprio due attaccanti,  Alessandro Matri e Fabio Quagliarella. Dalla loro cessione potrebbe arrivare il cash necessario per tentare l’assalto a un bomber di spessore, che non sarebbe necessariamente Fernando Llorente.

Viva Villa? L’alternativa a Llorente potrebbe essere rappresentata da David Villa. Secondo molti media iberici il giocatore sarebbe pronto a lasciare già a gennaio il Barcellona. Marotta si sarebbe subito fiondato sul giocatore, ma per ora non c’è nulla di concreto. La concorrenza è aspra. PSG, Manchester United e City incomobono. Non resta che aspettare.

Si apre un caso Bendtner? Finora Niklas Bendtner non è riuscito a ritagliarsi lo spazio che avrebbe voluto.  A Catania Conte ha deciso di utilizzarlo dal primo minuto, ma la risposta dell’attaccante non è stata delle migliori. Bendtner continua a essere un oggetto misterioso. Secondo quanto riporta Tuttosport, nei giorni scorsi c’è stato un incontro tra il direttore sportivo bianconero Paratici e l’agente del giocatore Thomas Brookes, che avrebbe chiesto chiarimenti in merito allo scarso utilizzo del suo assistito. La linea che si sarebbe scelto di adottare è quella dell’attesa. Tra un paio di mesi il caso dell’attaccante verrà ripreso in considerazione, anche perché nel frattempo la linea di attacco bianconera potrebbe aver subito una mezza rivoluzione.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 settimana fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

Quando nella stagione 2020-21 Sofia Cantore fu trasferita alla Florentia San Gimignano, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni...

Editoriali2 settimane fa

Superlega Serie A femminile: un occhio di riguardo per i vivai

Per certificare il ruolo cruciale dei settori giovanili nella prossima Superlega professionistica della A femminile, è necessario tenere bene a...

Opinioni3 settimane fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Editoriali3 settimane fa

Serie A e Serie B femminili: mancano pochi giorni alle iscrizioni

Il termine di scadenza per le iscrizioni ai campionati di Serie A e Serie B femminile incombe. Entro le ore...

Opinioni4 settimane fa

Calcio femminile, non solo Superlega: e la copertura mediatica?

La Serie A Femminile – con il passaggio al professionismo – deve stabilire la sua mission, che passa attraverso un...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni3 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi