Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Tempi duri per il Genoa, precipitato all’ultimo posto in classifica dopo la sconfitta nel derby con la Sampdoria. Tuttavia la panchina non sembra al momento in discussione.

Il presidente Preziosi ha assicurato che Delneri “resta quest’anno e l’anno prossimo, finché ci sono io resta al Genoa, lo garantisco perché sono certo di aver trovato un tecnico importantissimo”.

“Io – ha continuato il presidente del Genoa – gli darò tutto il tempo necessario. Purtroppo abbiamo raccolto sei sconfitte. Spero non ci sia la settima, ma sicuramente l’allenatore resta al suo posto”.

“Le contestazioni vanno bene quando sono civili, me le prendo tutte, anche gli insulti, probabilmente me li sono meritati. Però – ha aggiunto – fino a quando sarò al Genoa ho il compito di portare avanti al meglio questa società. Forse non è quello che si aspettano i tifosi. Dispiace tantissimo anche a me, ma credo che ne verremo fuori”.

Preziosi guarda al mercato di gennaio: “Se vogliamo possiamo buttare tutto alle ortiche, ma non credo che il nostro organico sia da retrocessione. Sicuramente ha bisogno di aggiustamenti e li faremo, seriamente e sperando di non sbagliare”.

Il numero uno del club ligure è intenzionato a cedere la barra di comando: “Poi a fine anno, o anche prima, spero ci sia qualcuno che compri il Genoa e faccia meglio di me, perché tutto voglio essere tranne che un problema per il Genoa. I tifosi devono capirlo, nonostante gli errori e i comportamenti che non possono piacere, io non sono al Genoa a dispetto dei santi”.

E se non trova acquirenti? “Sto al mio posto, faccio il presidente – ha concluso – non abbandono mai la nave in burrasca”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 giorni fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato4 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi