Connect with us

Pubblicato

il

(Calciopress – Redazioneweb) Al termine della partita persa 2-0 al Rigamonti con il Brescia e valida per la 17a giornata del campionato di serie B (QUI il punto del torneo + QUI tabellini e marcatori della gara), i due attaccanti gialloblù  Gomez e Grossi hanno rilasciato alcune dichiarazioni al sito web del club scaligero.

Secondo Juanito Gomez Taleb il risultato è bugiardo: “Abbiamo fatto una buona gara anche se il risultato parla di una sfida diversa. E’ un campionato equilibrato. Difficilmente ci sono risultati eclatanti, una sconfitta può starci. Non ci gira bene: Cacia di solito da quella posizione non fallisce, il miracolo di Arcari su Paolo, l’infortunio di Fatic e non dimentichiamoci che loro hanno segnato al46’del primo tempo e al48’del secondo. Come stiamo? Bene, la corsa non ci è mancata e neanche la volontà perché abbiamo provato fino all’ultimo a rimettere in piedila gara. Prepariamobene le partite e credo che Mandorlini con i cambi di Rivas e Bojinov ha cercato di cambiare l’inerzia, ma si vede che doveva finire così. Adesso bisogna reagire tutti assieme, si è perso una battaglia ma la guerra è ancora lunga. Sassuolo e Livorno hanno guadagnato su di noi e bisogna fargli i complimenti perché difficilmente perdono punti, ma mancano ancora tante partite. Le somme vanno tirate alla fine. La mia prestazione? Sono sereno, da fuori si vede soltanto che sto segnando meno e, infatti, il gol mi manca. Però contro il Brescia mi sembra di aver fatto bene. Nel giudizio finale bisogna considerare che loro hanno giocatori di livello come Caracciolo e altri. Non bisogna giudicare la prestazione solo dal risultato finale, ma anche dagli episodi, dal momento che stai attraversando e dare i giusti meriti ai tuoi avversari”.

L’esterno gialloblù Paolo Grossi invita l’ambiente a mantenere la calma e prova a lenire l’amarezza dei tifosi: “Dobbiamo fari i complimenti a loro, sono una buona squadra. Il primo gol, preso in un momento delicato, ci ha tagliato un po’ le gambe. Nella ripresa abbiamo provato in tutti i modi a pareggiare: è arrivata l’espulsione, gli schemi sono saltati e il raddoppio in contropiede al93’ha spento le ultime speranze. Non siamo riusciti a fare gol per la prima volta, l’occasione di Cacia poteva cambiare l’inerzia della sfida ma sono cose che capitano. Contro il Verona fanno tutti la partita della vita? Quando sei considerato il primo della classe, è normale. Dobbiamo farci l’abitudine e rimboccarci le maniche perché vogliamo confermare il nostro status. Momento difficile? In molti hanno speso tanto anche a causa delle molte partite ravvicinate. Però non dobbiamo trovare alibi e prenderci le nostre responsabilità dal primo all’ultimo. Verremo fuori sicuramente da questo momento negativo. La parata di Arcari? Sulla mia punizione ha fatto un mezzo miracolo, pensavo entrasse. Mi ha levato la gioia del gol che mi manca da un po’. Il terzo passo falso consecutivo? Complimenti a quelle davanti che continuano a fare punti. Il gruppo però è quello che fino a qualche settimana fa vinceva ogni sabato, quindi sono sicuro che riprenderemo la nostra corsa. Tifosi preoccupati? Hanno ragione perché i risultati non arrivano, sta a noi dimostrare che possono stare tranquilli”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 giorno fa

La Juventus si riprende il talento di Sofia Cantore: sarà qualcosa di travolgente?

👉🏾 Questo articolo era stato pubblicato da Calciopress nel luglio 2022, a futura memoria. Lo riproponiamo, perchè Sofia Cantore ha...

Opinioni3 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni4 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali1 mese fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi