Connect with us

Pubblicato

il

Palloni  Lega PRO_2012(Calciopress – Redazioneweb) E’ in programma lunedì 17 dicembre l’assemblea per eleggere il nuovo presidente della Lega Pro (QUI i particolari). 

Mario Macalli cerca la conferma per il quinto mandato consecutivo alla testa della Prima e Seconda Divisione nazionale, ma dovrà vedersela con la candidatura di  Gabriele Gravina, che cercherà di strappargli la carica.

“Mi candido – ha detto Gravina – perchè la Lega Pro ha bisogno di un profondo rinnovamento. Non è più tempo di sogni e di grandi proclami pre elettorali ma abbiamo bisogno di creare un vero sistema imprenditoriale che si basi sul dialogo e il confronto. Vorrei idealmente dare le chiavi degli uffici della Lega Pro a tutti i 69 presidenti delle società iscritte e dire ‘questa è casa vostra’”.

Secondo Gravina, ” la Lega Pro è stato un vero e proprio laboratorio sul piano delle regole gestionali ed una palestra sul piano tecnico. Questa mission si è indebolita a causa di regole stringenti e talvolta inutilmente penalizzanti per i club ed una gestione tecnica che ne ha indebolito la qualità del prodotto sportivo. La crisi della nostra Lega nasce dalla fuga degli imprenditori, degli sponsor, dei giovani di valore. La dolorosa riduzione degli ultimi anni è frutto di questo scarso appeal di un prodotto che ha perso la propria forza, anche numerica, e la propria identità sportiva”.

Per Gravina è necessario decongestionare la gestione economico-finanziaria dei club, consentendo loro di fare investimenti sul piano strutturale e tecnico. “L’attuale sistema delle fidejussioni porta ad una immobilizzazione di circa 30 milioni di euro, che, con le linee tracciate per la riforma, arriveranno a 36”.

Occorre accrescere le  risorse commerciali della Lega. “Oggi la Lega Pro è una sorta di ente assistenziale, che distribuisce risorse che non sa creare. Occorre che la Lega comprenda il suo ruolo di azienda e si preoccupi di attrarre sponsor, di instaurare partnership commerciali, di vendere veramente i propri diritti radio-televisivi”.

Vanno ridotti i costi di gestione. “Accanto al percorso, non facile ma da perseguire, di un riconoscimento dell’apprendistato sportivo”, vanno attuate convenzioni sui servizi ai club che ne riducano, in economia di scala, le spese. Ma anche qui, la Lega deve dare l’esempio. I suoi costi gestionali sono abnormi, a cominciare dal mantenimento della sede, sia per la congiuntura economica attuale e sia per il ridotto numero di club da gestire”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali4 settimane fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi