Connect with us

Pubblicato

il

Sabatini(Calciopress – Redazioneweb) La cura Andreazzoli non ha effetto sulla Roma, reduce dalla burrascosa gestione Zeman. Il club giallorosso resta un malato grave. Brutta sconfitta nella prima partita del dopo boemo.

Primo tempo senza reti. Nella ripresa, dopo un gol probabilmente regolare annullato a Lamela, si scatenano i padroni di casa. Vanno in rete Estigarribia e Sansone. Nel mezzo c’è l’episodio del rigore sbagliato da Osvaldo. Accorcia Lamela, ma poi Icardi segna la rete del definitivo 3-1. Alla fine il tecnico blucerchiato Delio Rossi discute animatamente con Totti e Burdisso, per poi essere espulso.

Le dichiarazioni nel dopo gara esprimono con chiarezza il fatto che alla Roma manca assolutamente serenità in questa fase della stagione. Aurelio Andreazzoli commenta a Sky con disarmante onestà intellettuale l’episodio che potrebbe aver deciso la gara con la Samp: “Perché il rigore lo ha calciato Osvaldo? Sinceramente non lo so. Negli ultimi 20 anni il rigorista è stato Totti. Non so perché abbia tirato lui, forse si sono messi d’accordo”.

Osvaldo si giustifica così a Roma Channel dopo il penalty sbagliato: “Ho subito il rigore e me la sentivo di tirarlo, volevo dare qualcosa in più visto che è stata una settimana difficile per me e per la squadra. Sono molto amareggiato, ma bisogna guardare avanti. In questo momento andranno tutti contro di me e mi volteranno le spalle. Io divento ancora più forte e cercherò di dare ancora di più per questa squadra”.

Il direttore sportivo della Roma Sabatini (nella foto), intervistato da Stadio Sprint sulla Rai, è perplesso: “Oggi abbiamo giocato bene per larghi tratti, poi sono successe cose in campo che non ho capito. Dobbiamo lavorare e mettere a posto le cose, poi faremo le nostre considerazioni. Andeazzoli a termine? Non scherziamo, ha fatto solo tre allenamenti”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Calciomercato8 ore fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 giorni fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Editoriali1 mese fa

Stefano Braghin e la missione del calcio femminile in Italia

Il direttore della Juventus Women, Stefano Braghin, ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film