Connect with us

Pubblicato

il

Pallone e Guanti quater(Calciopress – Redazioneweb) E’ iniziata la marcia di avvicinamento della Nazionale Under 21 ai Campionati Europei di Israele, come precisato in altro articolo di Calciopress (QUI tutti i particolari sul percorso da oggi alla partenza per Tel Aviv). Il raduno è fissato il 24 maggio. Per il tecnico azzurro Devis Mangia si avvicina il momento delle scelte definitive.

Anche se da qui a maggio le carte in tavola potrebbero cambiare, il ct le sue decisioni le ha già prese con largo anticipo. Resta fermo che il gruppo di Azzurrini in partenza per l’Europeo dovrà essere formato in accordo con le scelte del ct Cesare Prandelli per la Nazionale maggiore. Scontata la chiamata in maglia azzurra di El Shaarawy, diventano assai probabili dopo le ultime convincenti prestazioni anche quelle di Florenzi e De Sciglio.

Partendo da queste premesse c’è un nucleo duro di Azzurrini che si può considerare al riparo da sorprese, mentre per altri mangia sfoglia ancora la margherita. Vediamo come potrebbero andare le cose reparto per reparto,

Portieri. Il titolare è certamente Bardi, con Colombi a fargli da secondo. Il terzo potrebbe essere Leali, ma non va esclusa l’ipotesi Perin.

Difensori. Convocazione quasi certa per Bianchetti, Biraghi, Donati, Caldirola e Capuano. In forte rialzo le quotazione di Regini, che si è validamente comportato nelle ultime uscite. Da definire la posizione di Santon. Anche Frascatore e Romagnoli potrebbe trovare spazio.

Centrocampisti. Il pass di Insigne, Marrone, Rossi e Saponara dovrebbe essere fuori discussione.  Anche Crimi dovrebbe far parte del gruppo: è un jolly in grado di essere utilizzato anche come terzino destro. In dirittura anche la candidatura di Bertolacci, che ha convinto Mangia e dovrebbe essere aggregato al gruppo in partenza per Tel Aviv. In ballottaggio anche Baselli e Viviani. Da valutare anche l’idea Verratti, che potrebbe essere dato in prestito alla Under dalla Nazionale maggiore.

Attaccanti. I due punti fermio sono Gabbiadini e Immobile. Per gli altri posti ballano Borini, Destro, Longo, Paloschi e Zaza.  Da non trascurare anche Sansone, ottimo jolly offensivo.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni1 giorno fa

Serie A Femminile a rischio invasione straniere: rafforzare i settori giovanili

Passa anche attraverso il ruolo cruciale del settore giovanile di ogni singolo club la transizione verso il professionismo della Serie...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi