Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Telecamera a bordo campoLa Juventus stringe i tempi per l’arrivo del tanto sospirato top player. Antonio Conte lo considera un fattore decisivo per fare il salto di qualità in chiave Champions (“Calciomercato Juventus, Conte pone le sue condizioni”).

E’ pur vero che c’è da fare i conti con il budget piuttosto risicato visto il periodo molto sotto tono del sistema Italia (“Calciomercato Juventus, tra budget e top player”).

E’ anche vero però che Marotta e Paratici, su precisa indicazione del presidente Agnelli, non hanno mai smesso di sondare il mercato alla ricerca dell’occasione più giusta per rinforzare la rosa della Vecchia Signora (“Calciomercato Juventus, Marotta cerca il bomber”).

Dopo aver battuto tante piste, il club bianconero sembra aver ristretto la rosa a tre nomi. In rigoroso ordine di preferenza si tratterebbe di Jovetic, Higuain e Tevez.

Jovetic prima scelta. La prima scelta della Juve resta sempre Jovetic, vero “golden standard” per età e caratteristiche tecniche. Sul fronte viola il presidente Andrea Della Valle è stato chiaro. La Fioentina vuole incassare da questa dolorosa cessione 30 milioni in contanti. Per riuscire nell’impresa di portare a Torino l’attaccante montenegrino, Marotta e Paratici dovranno sudare le proverbiali sette camicie. L’offerta juventina continua a comprendere una serie di succose contropartite. Ai nomi che hanno girato finora (Gabbiadini, Isla e Marrone) si è adesso aggiunto anche quello di Giaccherini. Si tratta di capire cosa ne pensano Della Valle, il d.t. viola Macia e lo stesso tecnico gigliato Montella.

Higuain saluta il Real e si propone. Al termine di Real Madrid-Osasuna, l’attaccante dei blancos Gonzalo Higuain dà il definitivo addio al club: “Sono qui per dire che me ne vado. Il mio ciclo al Real Madrid è chiuso. ci tenevo a dirlo di persona, a ringraziare tutti per questi sette anni. Cerco nuove sfide. Sono sul mercato. Ascolterò le offerte che mi faranno e spero che finisca tutto bene, per me e per il Real”. La Juve pressa e Higuain lo sa bene: “Si, quello della Juve è un interesse forte, anche se non c’è ancora nulla di concreto. Se ne parla tanto, ma non c’è niente di concreto. Voglio andare dove mi vogliono bene. La decisione è presa, e adesso spero che il Madrid voglia il meglio per se stesso e per me”. Il fatto è che il presidente Perez vuole 30 milioni per la cessione del suo cartellino. Una cifra forse troppo alta per la Vecchia Signora. Senza contare che c’è da battere una concorrenza paurosa (Arsenal e Paris Saint Germain stanno alla finestra, pronti a scendere in campo).

E se alla fine arriva Tevez? Marotta e Paratici, viste le incognite che pesano sulla trattativa per Jovetic e su quella per Higuain, continuano a battere la pista Tevez. L’Apache, a livello di cartellino, ha un costo assai minore. Il suo contratto con il Manchester City scade nel 2014, una circostanza che facilita non poco la trattativa. Senza contare che mister Conte sembra preferirlo a Higuain. Va detto però che il buon Carlitos ha raggiunto quota 29 anni, vale a dire quasi quattro in più del connazionale. Pesa inoltre sull’esito della trattativa un ingaggio altissimo, che potrebbe spaccare lo spogliatoio e innescare richieste di rialzo a catena.

Lui. Bel. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 giorno fa

Serie A Femminile, i settori giovanili come plusvalore

La transizione della Serie A Calcio Femminile dallo status dilettantistico a quello professionistico, che si concretizzerà al termine della prossima...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Calcio Femminile, nuovi orizzonti per nuove prospettive

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il lontano 22 agosto 2020. La...

Editoriali1 settimana fa

Serie A Femminile, tutto il bello della domenica

Il calcio era entrato in crisi molto prima della pandemia. Veniva fatto correre a rotta di collo lasciando pochissimo spazio...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, a proposito di “mission” e nuovo corso

La transizione verso il professionismo della Serie A Femminile – fortemente voluta dal presidente della Figc Gabriele Gravina e sostenuta...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile, ad aprile si è giocato solo una volta!

Calciopress, con due successive riflessioni, ha sottolineato l’incredibile durata del campionato di Serie A Femminile stagione 2020-21 >>> LEGGI: “Serie...

Editoriali2 settimane fa

La Serie A Femminile e l’ossigeno della “meglio gioventù”

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili>>>“Serie A Femminile  e ruolo dei...

Opinioni3 settimane fa

Alla Serie A Femminile serve un professionismo di sostanza

Nei mezzi di comunicazione di massa più influenti le notizie sono ridotte ai minimi termini. Stiamo parlando del campionato di...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film