Connect with us

Pubblicato

il

Pallone Ufficiale Nazionale Puma(Calciopress – Redazioneweb) La partita Messico-Italia si gioca stasera al Maracanà di Rio de Janeiro, che registra il tutto esaurito. Il Brasile non organizza una competizione ufficiale dal 1950. La fame di calcio nella città carioca è ai massimi livelli.

Si tratta della gara di esordio della formazione azzurra allenata da Prandelli nella Confederation Cup 2013. Calcio d’inizio alle 21 ora italiana (le 16 locali). Diretta tv su Rai Sport 1. Ad arbitrare la gara l’arbitro Cileno Henrique Osses, alla prima assoluta con la squadra tricolore.

Una gara per niente facile quella che attende gli Azzurri. Il Messico arriva a questo appuntamento con giocatori più freschi (in stagione hanno giocato meno partite dell’Italia), oltre che con un migliore adattamento clima e all’altitudine. Senza contare che la squadra è imbattuta da 15 partite.

.Contro il Messico l’Italia non vince dal lontano 1993. Quel 20 gennaio furono Roberto Baggio e Paolo Maldini a siglare il 2-0 finale. L’ultima volta che Italia e Messico si sono incontrati è stato tre anni fa, prima del mondiale sudafricano. Quella gara coincise con l’infortunio ad Andrea Pirlo che poi praticamente mancò per tutto il mondiale in terra africana.

Proprio Andrea Pirlo contro domani sera festeggia un traguardo che in pochi hanno raggiunto: le cento presenze con la maglia della Nazionale. Meglio di lui solo Fabio Cannavaro, Gianluigi Buffon, Paolo Maldini e Dino Zoff. Per il centrocampista bianconero una festa nello stadio che può essere considerato di diritto il tempio del calcio.

Il ct è comunque fiducioso ni mezzi della suadra: “Siamo qui per fare bene e cercare di arrivare in fondo. Questa è una competizione con grandi squadre e noi vogliamo ben figurare”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 ore fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 settimane fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato1 mese fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni1 mese fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi