Connect with us

Pubblicato

il

Arrigo Sacchi(Calciopress-Redazioneweb) Tra quelli che non hanno dormito dopo l’esaltante vittoria con l’Olanda c’è Giulio Donati, che contro l’Olanda è stato tra i migliori in campo (QUI i particolari).

Il difensore dall’Inter è passato in serie B a Grosseto dove è retrocesso in Lega Pro. L’Under ha appena compiuto l’impresa, raggiungendo la finale del Campionato Europeo contro la Spagna. Donati quasi non ci crede: “Non riuscivo proprio a dormire. Abbiamo costruito tutto questo un passo alla volta, raduno dopo raduno: siamo un gruppo fantastico e la cosa che mi dispiace di più è che martedì tutto finirà”.

E’ l’uomo del giorno, protagonista di una gara perfetta: “Mi trovo bene con Mangia – racconta Donati – è un grande motivatore, con lui rendo al massimo, anche se devo dire che ho dato tutto anche nei club dove ho giocato. Certo, questo è un sogno realizzato, ma ora vorremmo riuscire a completare l’opera. Se guardiamo i nomi degli spagnoli è meglio non pensarci: martedì sarà dura, ma noi abbiamo due gambe a testa, così come loro. Ci siamo presi una responsabilità e ci proviamo. E io non mollerò chi dovrò seguire. Che si chiami Isco o Rodrigo non fa differenza”.

Gli Azzurrini hanno ricevuto i complimenti del presidente della Figc Abete e del direttore generale Valentini, che hanno raggiunto Israele per la semifinale e assisteranno anche alla finale con la Spagna.

Ma l’Under è stata raggiunta proprio oggi da un messaggio inatteso e molto gradito: ad inviarlo è stato Stefano Borgonovo, che ha voluto fare i complimenti a tutto il gruppo accompagnati da un grande in bocca al lupo per la gara di martedì.

Il coordinatore delle nazionali giovanili Arrigo Sacchi (nella foto), dopo aver letto il messaggio alla squadra, ha ringraziato a nome di tutti Borgonovo  con la promessa di dedicare all’ex giocatore viola una eventuale vittoria contro la Spagna.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 giorni fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato3 settimane fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni3 settimane fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato popolare a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Opinioni2 mesi fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

Sembrerebbe proprio che la festa sia finita, per il calcio professionistico europeo e, di conseguenza, per quello italiano. La crisi...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile, per nuove prospettive puntare verso nuovi orizzonti

La prima partita del campionato di Serie A Femminile, stagione 2020-21, si è giocata il 22 agosto 2020. La maggior...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film