Connect with us

Pubblicato

il

Arrigo Sacchi(Calciopress – Redazioneweb) Ai microfoni di ‘Tutti Convocati‘, in onda su Radio 24, il coordinatore tecnico delle nazionali giovanili della Figc Arrigo Sacchi (nella foto) fa il punto sul Campionato Europeo Under 21 giocato in Israele.

Di rito i complimenti all’Italia di Devis Mangia, reduce da un torneo giocato a splendidi livelli: “Non torniamo con l’amaro in bocca. Pensavamo che i margini d’errore di questa Under fossero molti, quindi dobbiamo essere grati a questi ragazzi che hanno dato davvero tutto. C’era un’altra compagine che come noi aveva metà dei giocatori provenienti dalla serie B (“Italia Under 21, una Nazionale targata serie B”) ed era l’Inghilterra, che ha fatto zero punti. La nostra Under ha eliminato l’Olanda, la stessa squadra che due mesi fa ha giocato contro la nostra nazionale maggiore”.

Sacchi punta il dito sullo scarso coraggio del calcio italiano e sulla deficitaria considerazione in cui tiene i giovani: “Quando la centralità è il gioco i calciatori diventano interpreti stupendi. Se la centralità è il giocatore, il giovane non può avere la conoscenza e l’esperienza di uno più esperto. Il nostro è un ambiente isterico e frastornante, mentre con i giovani devi pianificare a lungo termine”.

Duro l’affondo finale a un sistema che non vuole capire quale strada imboccare (Spagna docet): “Non è mentalità, è ignoranza. Sarebbe come se al cinema prendi grandi attori per recitare a soggetto senza una trama. Come se nelle commedie non ci fosse un copione o nella musica uno spartito e ognuno suonasse quello che vuole. Dobbiamo capire questo, come hanno fatto in Spagna e nel resto del mondo”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali7 ore fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Opinioni8 ore fa

Serie A Femminile, professionismo e rischio “legione straniera”

La Serie A Femminile diventa professionistica. Calerà la temuta “legione straniera”? Se così fosse, come sarà, diventa cruciale la cura...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi