Connect with us

Pubblicato

il

Mario Macalli 4(Calciopress – Sa. Mig.) Il format della Prima e Seconda Divisione guidate dal presidente Mario Macalli (nella foto), dopo la prima scrematura del Consiglio Direttivo della Lega di Firenze,  è già sceso nella stagione 2013-14 da 69 a 56 squadre (4 le escluse e 9 le bocciate in prima istanza).

In quanto alle nove società in bilico, per via della fideiussione incompleta, la patata bollente è passata nelle mani della Covisoc. I controlli non saranno più solo formali, ma sostanziali.

In particolare verrà passato al setaccio il temuto budget finanziario, un vero e proprio spauracchio per molte società. Un documento di verifica finora poco pubblicizzato, ma indispensabile per l’ammissione ai tornei di Lega Pro (“Iscrizioni Lega Pro, tra Covisoc e budget finanziario”).

Giovedì 11 luglio sarà ufficializzato dalla Covisoc l’elenco delle società ammesse, anche se  per il deposito della fideiussione ci sarà tempo fino a giovedì 18 luglio. Il giorno seguente, ovvero venerdì 19 luglio, sarà il Consiglio Federale ad emettere i verdetti definitivi per la stagione 2013-1014.

E’ ancora un enigma quale sarà il numero di club effettivamente iscritti in Prima e Seconda Divisione. Oltre a quello delle fideiussioni e del budget finanziario, ci sarà da superare anche lo scoglio stadi. Una questione delicata, di competenza della Commissione Infrastrutture (“Iscrizioni in Lega Pro, incombe il problema stadi“). Come sempre saranno stabilite delle deroghe, ma le società promosse dalla LND potrebbero avere grossi problemi.

Se i club ammessi in Prima e Seconda Divisione saranno meno di 60, si tratta di capire in quale misura i ripescaggi saranno in grado di ripristinare il format di 69 squadre deliberato dal Consiglio Federale (“Ripescaggi in Lega Pro, quanti posti saranno coperti?“).

Il rischio che incombe sulla categoria del presidente Macalli è di arrivare alla Serie C a girone unico (60 club suddivisi in tre gironi da 20) con un anno di anticipo rispetto alla stagione 2014-15 .

A dirla tutta sarebbe forse meglio chiamarla un’opportunità. Vale davvero la pena forzare ammissioni e ripescaggi per arrivare ai tempi canonici della riforma? Non sarebbe più utile, se ci fossero gli estremi, far partire il rinnovamento già dal prossimo campionato?

Sa. Mig. – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Opinioni2 settimane fa

Coppa Italia Femminile: per conoscere meglio i 16 club di una serie B ad alto potenziale

Domenica 11 settembre prende il via la prima giornata della Fase a Gironi di Coppa Italia Femminile ➡️ il programma....

Opinioni3 settimane fa

Serie B Femminile: è possibile l’impresa di far concorrenza alla Serie A?

Da subito Calciopress ha ritenuto opinabile e affrettata la scelta di entrare nell’era professionistica del calcio femminile con una Superlega...

Editoriali4 settimane fa

La Nazionale, la Serie A e il professionismo: la lunga estate calda del calcio femminile

Un’estate torrida come non mai. Un caldo infinito, iniziato già a maggio. Roba che, alla lunga, dà alla testa. Non...

Opinioni1 mese fa

Calcio femminile e ‘grande storia’ dei club: solo il tifo non è negoziabile

Il calcio è uno sport bellissimo, a prescindere dal genere. La sua valenza sociale riposa nella trasversalità del tifo, che...

Nazionale2 mesi fa

Nazionale Femminile: il supporto Rai è stato un ‘flop’ per la crescita del movimento?

La Rai ha puntato molto sulla Nazionale Femminile. Secondo Andrea Fagioli, opinionista di ‘Avvenire, è stato un flop mediatico ➡️...

Editoriali2 mesi fa

Campionato Europeo: se il calcio femminile diventa qualcosa di travolgente

✅ Inghilterra-Svezia di ieri sera è stata gioia pura per gli occhi. La ciliegina sulla torta? Il magnifico gol di...

Nazionale2 mesi fa

Passata la delusione Nazionale, è ora di tuffarsi nel campionato di Serie A femminile

☑️ La delusione dell’Europeo va in archivio. Così speriamo tutti. L’eliminazione nella fase a gironi della Nazionale di Milena Bertolini,...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi