Connect with us

Pubblicato

il

Montella(Calciopress – Redazioneweb) A Dnipropetrovsk la Fiorentina è stata capace di affrontare ogni tipo di difficoltà e di aggiudicarsi i tre punti in palio nella Europa League, unica tra i cinque club di serie A impegnati nelle Coppe Europee (“Flop italiano nelle Coppe, solo la Viola vola”.

Vincenzo Montella (nella foto) al termine della sfida con il Dnipro ringrazia i suoi ragazzi: “Questa squadra mi ha insegnato che quanto a determinazione e lettura della partita difficilmente tradisce: è stata una gara diversa dal solito, abbiamo un’altra idea di calcio ma i ragazzi sono stati bravissimi. L’avversario era difficilissimo, in casa venivano da 16 vittorie consecutive, il livello è alto per questa competizione: la squadra mi è piaciuta sia nei singoli che nel collettivo, ho visto tutti quanti pronti alla battaglia su un campo al limite della praticabilità”.

La Viola era priva di Gomez, Rossi, Rebic e Ilicic. Montella ha lanciato nella mischia il giovane Matos dal primo minuto. Scelte che hanno contribuito ad evitare una frana ulteriore nel Ranking Uefa (QUI il coefficiente in tempo reale).

La squadra non ne ha risentito, come sottolinea il tecnico gigliato: “Nonostante le tante assenze ho visto un gruppo che non si nasconde, è la maggior soddisfazione possibile per me. Abbiamo rischiato soltanto su un’azione individuale e dovevamo essere più attenti nell’uno contro uno, per il resto difensivamente siamo stati perfetti. Non dobbiamo pensare troppo a chi non c’è, il calcio è questo e bisogna adattarsi. Il rigore per il Dnipro? Ci hanno detto che ogni tentativo di aumentare il volume del corpo è punibile con il rigore, giudicate voi se c’erano o meno gli estremi…”.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi