Connect with us

Pubblicato

il

gambe 3799(Calciopress – Redazioneweb) Si è giocata a Genk, stadio “Cristal Arena”, la partita Belgio-Italia Under 21. Per la Nazionale si trattava della terza partita di qualificazione del Campionato Europeo di categoria. Finisce 1-0 per gli Azzurrini, al termine di una prestazione superlativa e tutta cuore, grazie alla rete segnata da Batocchio a inizio gara. Grande prova del gruppo e ottime le scelte tattiche del ct Di Biagio (clicca QUI per la classifica del girone e le dichiarazioni post-gara).

La rete degli Azzurrini arriva al 4’. Su un corner calciato da Viviani, Zappacosta mette il pallone al centro dell’area dove Battocchio infila di testa Coosemans. Al 25′ si registra una grande occasione per il Belgio con Bruno che sfrutta uno scivolone di Biraghi e tira a botta sicura, ma Antei libera. Al 31′ Belotti si trova solo davanti al portiere avversario, ma fallisce la rete del raddoppio. Nel finale del primo tempo il Belgio spinge forte alla ricerca del pareggio e chiude gli Azzurrini nella loro area di rigore, collezionando una serie di pericolosi calci d’angolo.

Parte il secondo tempo con il Belgio che effettua una doppia sostituzione alla ricerca del pareggio. Entrano Mechele e Tielemans, che prendono il posto rispettivamente di Arslanagic e Cisse. Risponde Di Biagio al 52′ con Molina, che entra in campo al posto di Rozzi. Al 53′ ancora una grande occasione per gli Azzurrini, che sfiorano il raddoppio con Fossati solo davanti alla porta di Coolemans. Gran tifo da parte dei circa 600 tifosi italiani che assistono alla gara sostenendo in modo incessante gli Azzurrini. Al 60′ miracolo di Bardi, che salva la porta da una conclusione ravvicinata di Mpoku. Partita veloce e combattuta, molto bella e intensa, come e ancor più del primo tempo nonostante la pioggia battente. Al 62′ Belotti fallisce l’attimo davanti alla porta belga. Al 70′ Welem sfrutta la terza e ultima sostituzione per il Belgio, entra Vetokele per Bruno. Al 72′ conclusione insidiosa di Biraghi, con bella deviazione in angolo di Coolemans. Al 73′ secondo cambio per l’Italia, con Longo che sostituisce l’ottimo Belotti. Anche Di Biagio esaurisce i suoi cambi all’80’, con Improta che subentra allo stremato Battocchio mentre continua la pioggia battente sul terreno del “Cristal Arena” e affiora la stanchezza tra gli Azzurrini che hanno dato davvero tutto (crampi per Bianchetti). L’arbitro fischia 3′ di recupero. Finisce la partita con la vittoria dell’Italia e con i giocatori che vanno sotto la curva a salutare i fantastici tifosi che li hanno sostenuti per tutta la gara.

Belgio-Italia 0-1 (0-1)

BELGIO (4-2-1-3): Coosemans; Vermijl, Arslanagic (46′ Mechele), de Bock, Lukaku; Malanda, Cisse (46′ Tielemans); Hazard; Bruno (70′ Vetokele), Batshuayi, Mpoku. A disposizione: Kaminski, Ngawa, Praet,  Ntambe. Allenatore: Walem

ITALIA (4-4-2): Bardi; Zappacosta, Bianchetti, Antei, Biraghi; Battocchio (80′ Improta), Viviani, Baselli, Fossati; Belotti (73′ Longo), Rozzi (52′ Molina). A disposizione: Leali, Sabelli, Rugani,  Fedato. Allenatore: Di Biagio

Arbitro: Artur Dias (Portogallo)

Marcatori: 4’ Battocchio (I)

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 settimane fa

Serie A Femminile: ci sono voluti 50 anni per il professionismo

“Siamo fatti anche noi della materia di cui sono fatti i sogni: nello spazio e nel tempo di un sogno...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali4 settimane fa

La Serie A Femminile passerà a 10 club: Morace storce il naso

Carolina Morace ha scelto di prendere parte a “Campionesse“, la docuserie di Rakuten Tv disponibile dal 2 dicembre che racconta...

Editoriali2 mesi fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, un calcio che ha bisogno di ‘storie’

Eduardo Galeano è l’autore di uno dei libri più belli mai scritti per spiegare il mondo del pallone. “Splendori e...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi