Connect with us

Pubblicato

il

Gambe & Pallone 3Il presidente della Lega Pro Mario Macalli, nel corso di un’intervista rilasciata circa un anno fa, si soffermò  sulla generale inadeguatezza degli stadi italiani definendo “da terzo mondo” la situazione in cui versa il nostro calcio nel settore dell’ impiantistica (QUI i particolari dell’intervista).

Il suo ragionamento trova oggi piena conferma nei dati diffusi  dal ReportCalcio 2014, che rilevano un’età media degli stadi italiana paurosamente alta e tale da porre assolutamente in primo piano l’esigenza di costruire nuovi impianti (QUI i dati sulla vetustà degli stadi di A, B e Lega Pro).

Nel corso dell’ultimo anno la Lega Pro si è mossa in questa direzione, stringendo accordi con l’Anci (QUI i particolari). La stessa cosa ha fatto anche la serie B di Andrea Abodi, ottenendo un congruo finanziamento dal Credito Sportivo (QUI) e individuando un modello di riferimento nello stadio del Brighton (QUI).

Il fatto è che i tempi saranno ovviamente lunghi. A breve-medio termine, dunque, bisognerà accontentarsi di quello che passa il convento. Macalli dovrà anche fare i conti con la riforma della terza serie nazionale, che partirà dal prossimo campionato (QUI e QUI tutti i particolari sulla nuova Divisione Unica).

La riduzione a 60 dei club iscritti alla terza serie, con l’eliminazione dalla categoria della Seconda Divisione, rende il passaggio in qualche modo più agevole per la Lega di Firenze.

Resta il fatto che è siderale il gap tra la quella che sarà la nostra Divisione Unica e le corrispondenti categorie dei campionati inglesi (Football League 1 e 2). Un tema che dovrebbe far seriamente riflettere sulla sostenibilità generale del sistema calcio italiano. 

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile, occorre ossigeno: in campo la ‘meglio gioventù’

✅ Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile rende ineludibile il potenziamento dei settori giovanili 👉🏾 “Serie A Femminile  e...

Opinioni1 mese fa

Il senso dei tifosi per il calcio

Il calcio è uno sport bellissimo. Per le intrinseche dinamiche del gioco, ma anche per la valenza sociale e la...

Editoriali1 mese fa

La Serie A Femminile scende a 10 club dal 2022-23: è una riforma affrettata?

👉🏽 La Divisione Calcio Femminile presieduta da Ludovica Mantovani, con il passaggio al professionismo, ha deciso che la serie A...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo, serve subito un progetto: se non ora, quando?

Il passaggio al professionismo della Serie A Femminile comporta l’entrata in un sistema calcio ormai alla canna del gas. Per...

Editoriali2 mesi fa

Serie A Femminile e professionismo: sarà il migliore di tutti i tempi?

L’incipit di 👉🏾 “A tale of two cities” offre un’idea suggestiva della dicotomia all’interno della quale continua a muoversi il...

Editoriali2 mesi fa

Il calcio va in tilt: la Serie A Femminile e nuovi modelli di professionismo

La Serie A Femminile, con il passaggio al professionismo, si appresta a entrare in un sistema ormai alla canna del...

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi