Connect with us
Sergio Mutolo

Pubblicato

il

Pallone-ufficiale-Lega-PROSono 57 i club che hanno ottenuto dal Consiglio Federale del 18 luglio la ratifica all’iscrizione in Prima Divisione Unica di Lega Pro per il campionato 2014-2015.

I morti sul campo, alla resa dei conti, sono assai meno di quanto si prospettasse alla vigilia. Erano state avanzate ipotesi da tregenda sul numero delle escluse. Alcuni media avevano parlato addirittura di 17 club non ammessi. Sarebbe stata una vera ecatombe.

Già alla scadenza perentoria del 30 giugno tutte le 59 società aventi diritto, eccetto la Nocerina radiata durante la stagione, avevano presentato regolarmente la domanda (QUI).

Solo in nove erano state temporaneamente escluse per non aver allegato la fideiussione. Vale a dire Grosseto, Ischia, Mantova, Melfi, Pavia, Pro Patria, Padova, Reggina e Viareggio.

Il silenzio mediatico che ha avvolto le procedure di verifica della Covisoc e della Commissione Infrastrutture è stato praticamente totale (QUI), rotto solo dal comunicato del Consiglio federale dopo che le scadenze dell’11 luglio e del 15 luglio erano state saltate a piè pari senza che filtrasse alcuna notizia ufficiale sulla situazione dei club a rischio (leggi Lega Pro, iscrizioni e silenzio mediatico)

La situazione era apparsa subito disperata per il club biancoscudato, affogato da 5 milioni di euro di debiti. Il Padova è stato escluso e non ha nemmeno presentato il ricorso. A sorpresa gli ha fatto compagnia il Viareggio, che pure partiva da una situazione tranquilla (aveva presentato un atto di fideiussione non conforme a quanto previsto dai C.U. n.144/A del 6 maggio 2014 e del C.U. n. 251/L del 5 giugno 2014, secondo il comunicato della Lega di Firenze diffuso il 1/7 ).

Tutte le altre pericolanti si sono salvate all’ultimo tuffo, più o meno miracolosamente. Il campionato di terza serie nazionale è pronto a mettersi in moto con i nuovi meccanismi di funzionamento, per la gioia del suo presidente Mario Macalli che ha voluto questa riforma (leggi “Lega Pro Unica, istruzioni per l’uso).

Per completare il format federale di 60 squadre, potranno essere presentate entro il 28 luglio le domande di ripescaggio (leggi Ripescaggi Lega Pro unica in tempo reale).

Bisognerà attendere i primi di agosto, invece, per la composizione dei gironi. I club potranno così conoscere i nomi degli avversari in una fase in cui la stagione avrebbe dovuto essere già nel vivo.

Resta la sensazione che molti salvataggi sul fino di lana mascherino situazioni economiche al limite della sopravvivenza. La Lega Pro unica sembra nascere già in affanno, ipertrofica e con molti club che saranno già penalizzati in partenza (leggi “Lega Pro unica, la carica dei 60).

Lega Pro unica, Macalli si prende la rivincita?

Sergio Mutolo – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film