Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Guanti portiereSi avvicina la scadenza dell’11 agosto, quando l’Assemblea federale elettiva dovrà scegliere il nuovo presidente della Figc che prenderà il posto del dimissionario Giancarlo Abete.

Al momento i candidati sono due. Sono il presidente della LND, Carlo Tavecchio e il vice presidente federale, Demetrio Albertini.

Tavecchio, largamente favorito alla vigilia in quanto espressione di una maggioranza quasi bulgara, si è andato ad infilare da solo in una bufera mediatica per certe sue dichiarazioni molto incaute e di stampo vagamente razzista (leggi “Tavecchio, come si brucia una poltrona).

Il fronte del si alla sua candidatura, peraltro assai poco gradita a molti media e alla gran parte dei tifosi (leggi QUI, QUI e QUI), potrebbe a questo punto sfaldarsi e il presidente della LND essere costretto a fare quel passo indietro che in moltissimi gli stanno chiedendo (anche se, al momento in cui scriviamo, non ci sono tracce di una sua decisione in tal senso).

Per Tavecchio le cose si complicano ancora di più per la discesa in campo anche della Fifa. E’ di qualche minuto fa la notizia che la Federcalcio internazionale chiede “di adottare le misure appropriate per indagare e decidere sulla questione e riferire successivamente”.

Le parole di Tavecchio “hanno allertato la Task Force della Fifa contro il razzismo e la discriminazione e il suo presidente Jeffrey Webb”, scrive la Fifa, spiegando che nella missiva “ha ricordato alla Federcalcio italiana che la lotta contro il razzismo è di massima priorità”.

La Federazione guidata da Blatter ricorda che nel 2013 “il Congresso della Fifa ha deliberato all’unanimità una decisa risoluzione nella lotta contro il razzismo e la discriminazione che, tra le altre misure, ricorda alle Federazioni associate l’obbligo di mettere in campo ogni sforzo per eliminare razzismo e discriminazione nel calcio”. In quell’occasione, la Fifa “ha inoltre sottolineato che ai dirigenti della comunità calcistica spetta un ruolo di modelli nella lotta al razzismo”.

Mentre il terreno sembra franare sotto ai piedi dell’incauto presidente della LND, sia lui che Albertini come da regolamento hanno depositato in Figc la propria candidatura alla presidenza e i rispettivi programmi entro il termine stabilito ovvero 15 giorni prima dell’Assemblea federale elettiva convocata per l’11 agosto a Roma (si svolgerà presso l’Hotel Hilton Rome Airport, alle 11.30 in prima convocazione e alle 12 in seconda).

Per consultare i programmi di Demetrio Albertini sul sito della Figc clicca qui.

Per consultare i programmi di Carlo Tavecchio sul sito della Figc clicca qui.

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film