Connect with us

Pubblicato

il

GuantiLa Prima Divisione Unica della Lega Pro affronterà il campionato 2014-2015, quello della riforma, con l’organico federale di 60 squadre (leggi QUI quali potranno essere i gironi). 

Ciò è avvenuto anche in virtù dei ripescaggi, che hanno suscitato un vespaio di polemiche per il fatto di aver privilegiato il criterio degli stadi a norma abolendo ogni tipo di deroga (“Niente più deroghe per gli stadi della Lega Pro unica“).

In apparenza sembrerebbe tutto a posto, con buona pace del presidente Mario Macalli (“Lega Pro unica, Macalli si prende la rivincita“).

Ma non è tutto oro quel che luccica. La stagione è già falsata, in quanto le classifiche saranno da subito più o meno squilibrate a seconda dei gironi. 

Tutti i club estromessi in prima battuta dalla Covisoc, riammessi dopo il ricorso del 15 luglio, saranno infatti gravati da punti di penalizzazione. Con tutto lo sciame di ricorsi e controricorsi che devasteranno il neonato campionato di terza serie nazionale unica.

L’entità delle pene sarà decisa dalla Commissione Disciplinare Nazionale (CDN) in base agli illeciti amministrativi contestati dalla Procura federale su segnalazione dell’organo di verifica. In alcuni casi potrebbe essere decisamente cospicua.

I club che saranno colpiti dai provvedimenti saranno Grosseto, Ischia, MantovaMelfi, Pavia, Pro Patria e Reggina.

Assai pesante il fardello del Pro Piacenza che partirà da -8 per una vicenda legata al campionato di Serie D, con la piena soddisfazione delle squadre che saranno inserite nel suo girone.

Sa. Mig. – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Editoriali3 settimane fa

Serie A Femminile: fra sostenibilità economica e ‘sofferenza’ del calcio italiano

✅ La crisi post-pandemica sta falcidiando i bilanci dei club europei. In misura ancora più significativa di quelli italiani, i...

Editoriali3 settimane fa

La Serie A verso il professionismo e il modello del Napoli Femminile

La lettera aperta indirizzata il 2 settembre scorso alla ct della Nazionale, Milena Bertolini, dal presidente del Napoli Femminile Raffaele...

Editoriali1 mese fa

Serie A Femminile nel guado: professionismo e anima dilettantistica

La transizione verso lo status di tipo professionistico della Serie A Femminile è ormai un dato di fatto. La ristrettezza...

Editoriali2 mesi fa

Juventus Women, Braghin e una certa visione di futuro del calcio femminile italiano

Stefano Braghin ha percorso un cammino straordinario da quando è alla barra di comando del club bianconero. Il passaggio del...

Calciomercato2 mesi fa

Il talento di Sofia Cantore, una vera ‘predestinata’

Quando l’estate scorsa Sofia Cantore approdò alla Florentia, in prestito dalla Juventus Women grazie ai buoni uffici del direttore generale...

Opinioni2 mesi fa

Serie A Femminile: quando le gerarchie contano. Dopo tre giornate classifica spaccata in due

In un campionato con dodici squadre e appena 22 partite da giocare, tre giornate contano parecchio. La classifica è già...

Editoriali3 mesi fa

Serie A Femminile, a proposito di professionismo e di azionariato diffuso a Napoli

Non siamo nati ieri. Tutti sappiamo che il gioco del calcio non è solo un gioco, ma è anche un’azienda....

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi