Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

Pallone-ufficiale-Lega-PROLe decisioni del Consiglio federale in materia di ripescaggi nella Prima Divisione Unica di Lega Pro, con la riammissione di tre club per ripristinare il format da 57 a 60 (leggi QUI), ha confermato la linea dura della Figc in materia di deroghe sull’utilizzo degli stadi (leggi QUI).

A questo proposito riportiamo i due comunicati ufficiali diffusi dalla Federcalcio in data 1 agosto 2014, riguardanti le ragioni di esclusione del Poggibonsi e delle altre quattro squadre che hanno fatto domanda (Akragas, Arzanese, Correggese e Delta Porto Tolle).

La lettura dei due comunicati, che riportiamo integralmente, sembra escludere ogni possibilità ai club in premessa di ottenere l’eventuale quarto ripescaggio in Lega Pro legato alla possibile riammissione del Novara in Serie B (leggi QUI).

Comunicato ufficiale relativo al Poggibonsi

Il Consiglio Federale

– Preso atto della domanda di ripescaggio al Campionato di Divisione Unica- Lega Pro 2014-2015, presentata dalla società U.S. Poggibonsi s.r.l.;

– Visto il parere negativo espresso dalla Lega Italiana Calcio Professionistico e dalla Commissione Criteri Infrastrutturali della FIGC in ordine al rilascio della Licenza Nazionale per il suddetto Campionato in favore della U.S. Poggibonsi s.r.l ., in quanto lo stadio “Comunale S. Lotti” reso disponibile, non soddisfa tutti i requisiti infrastrutturali indicati come criteri “A” nell’allegato B del C.U. n. 144 /A del 6.05.2014 ed in particolare non soddisfa la previsione di cui al punto 14 “ Capienza e requisiti dello stadio”, essendo privo di impianto di videosorveglianza;

– Tenuto conto che, in assenza di detto requisito, la licenza nazionale per il Campionato di Divisione Unica-Lega Pro 2014/2015 non può essere rilasciata alla società U.S. Poggibonsi s.r.l e ciò costituisce impedimento al ripescaggio;

– Dato atto che la società U.S. Poggibonsi s.r.l., quand’anche fosse immessa in una ipotetica graduatoria, fermo il motivo preclusivo nella prima fase di ripescaggio previsto dalla lettera D2 del Comunicato Ufficiale n. 171/A del 27.05.2014 , comunque si collocherebbe in posizione non utile per aspirare all’integrazione dell’organico, colmabile soltanto con tre società;

– Visto l’art. 27 dello statuto federale

d e l i b e r a

di non dover ammettere la società U.S. Poggibonsi s.r.l. alla procedura di ripescaggio al Campionato di Divisione Unica-Lega Pro 2014/2015.

Comunicato ufficiale relativo ad Akragas, Arzanese, Correggese e Delta Porto Tolle

Il Consiglio Federale

– Preso atto delle domande di ripescaggio al Campionato di Divisione Unica- Lega Pro 2014-2015, presentate dalle società A.C. Delta Porto Tolle s.r.l., U.S. Arzanese s.r.l., F.C. Correggese s.r.l. ed  S.S. Akragas Città dei Templi s.r.l. ;

– Atteso che le predette società, non disponendo nel proprio Comune di un impianto idoneo allo svolgimento delle gare del suddetto campionato, hanno richiesto deroga per poter disputare il campionato in impianti ubicati in altri Comuni;

– Visto il Comunicato Ufficiale n. 171/A del 27 maggio 2014 che, ai fini del ripescaggio nel Campionato di Divisione Unica-Lega Pro 2014/2015, non ammette deroghe sulle disposizioni in materia di criteri infrastrutturali , con la conseguenza che non può essere concessa deroga per l’utilizzazione di un impianto ubicato in un comune diverso rispetto a quello in cui ha sede la società, siccome disciplinata dal Titolo II Criteri Infrastrutturali di cui al C.U. n. 144/A del 6 maggio 2014;

– Atteso che tale disposizione trova la sua ratio nella necessità sempre più avvertita di mantenere il legame tra la società ed il Comune in cui la stessa ha sede e quindi di considerare le concessioni delle deroghe casi eccezionali, da valutarsi di volta in volta, ma soltanto con riferimento alle società che hanno conseguito all’esito del campionato scorso il titolo sportivo di partecipazione alla Divisone Unica-Lega Pro e non invece per quelle società che, senza alcun titolo e merito sportivo, vadano a colmare gli organici per carenze sopravvenute dopo le iscrizioni ai campionati;

– Ritenuto che la impossibilità per le suddette società di aspirare alla deroga richiesta sia preclusiva in limine dell’esame della domanda di ripescaggio;

– Visto il parere negativo espresso dalla Lega Italiana Calcio Professionistico;

– Visto l’art. 27 dello Statuto Federale

d e l i b e r a

di dichiarare inammissibili le domande di ripescaggio delle società A.C. Delta Porto Tolle s.r.l., U.S. Arzanese s.r.l., F.C. Correggese s.r.l. ed S.S. Akragas Città dei Templi s.r.l.. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

 

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film