Connect with us
Avatar

Pubblicato

il

29^ Giornata  Juve Stabia vs Nocerina [Serie Bwin 2011-2012]
Il presidente della Lega Serie B, Andrea Abodi (nella foto), ha diffuso  un comunicato stampa nel quale attacca il Collegio di Garanzia del Coni per la decisione di ripristinare a 22 squadre il format della cadetteria nel campionato 2014-2015.

Alla nota ha fatto seguire un suo personale twitter in cui sembra voler autonomamente anticipare i criteri per decidere quale sarà la 22ma squadra di B. Compito questo che la delibera del Coni non ha affidato a lui, ma al Consiglio federale indetto per il 18 agosto da Tavecchio. In poche parole è la Figc l’organo istituzionale preposto alla fissazione dei criteri e alla decisione finale nel merito.

In tutta sincerità, pur se finora strenui sostenitori e ammiratori dello spirito innovatore e riformatore di Abodi, non siamo riusciti a capire il suo punto di vista (peraltro molto tardivo) su una questione che rischia di trascinare la categoria da lui guidata in un mare di carte bollate. Un chiarimento più articolato sarebbe gradito, utile e opportuno.

Riportiamo integralmente comunicato e twitter per offrire ai lettori di Calciopress uno spaccato dello stato in cui versa l’intero sistema calcio italiano, ormai da troppo tempo impantanato in uno sterile e pericoloso autoreferenzialismo.

Sergio Mutolo

* * * * * * * * * * * * * * 

1. Questo  il testo integrale del comunicato stampa diffuso dal sito web della B: “In questi due giorni ho preferito rileggere più volte, parola per parola, il contenuto dell’ordinanza del Collegio di Garanzia del Coni in relazione al ricorso del Novara Calcio. Ho preferito anche confrontarmi con l’Ufficio legale della Lega Serie B e con altri professionisti per avere un’interpretazione tecnico giuridica più adeguata del parere espresso dal massimo organo di giustizia sportiva. Ritengo, nel rispetto che è dovuto anche in ottica di reciprocità, di non condividere quanto espresso dal Collegio di Garanzia, considerandolo fortemente lesivo delle prerogative della Lega e soprattutto dell’autonomia decisionale della Federazione in materia di assetti di un campionato, deliberati nel pieno rispetto delle norme federali. Al tempo stesso credo che nel dispositivo le modalità, attraverso le quali il Collegio ha ritenuto di attribuire al Consiglio federale la titolarità nella decisione per il completamento dell’organico, rappresentino un altro elemento di complessità, che sarebbe stato evitato con una più lineare, trasparente e corretta riproposizione della situazione normativa esistente”.

2. Questo il testo integrale del twitter postato da Abodi: “Avrei voluto rispettare la nostra decisione di giocare la Serie B 2014/15 a 21 squadre. Ora valuteremo in Consiglio Federale i criteri secondo coscienza. I criteri li discuteremo lunedì 18. Ognuno li vorrebbe sulla base delle proprie aspettative. Noi dobbiamo fare la cosa giusta. Come funziona? La riammissione avviene attraverso la classifica, il ripescaggio attraverso vari criteri. Perché volevamo B a 21? Non per i profitti, ma per la qualità della competizione, per una diversa ripartizione delle risorse. Abbiamo subìto la decisione del Coni. Squadre che vivono in un clima di incertezza? Anche la Lega non sa, “grazie” a una sentenza del Collegio di Garanzia del CONI. Davvero grazie…Secondo me lo spettacolo è l’effetto della formula della competizione, non delle 22 o 21 squadre. Perchè si torna a 22? Speravo lo spiegasse il Collegio di Garanzia del Coni. Ciò non è accaduto, ma il Collegio di Garanzia ci chiede di determinare i criteri. Incomprensibile!”. 

Redazioneweb – www.calciopress.net

Annuncio pubblicitario
Annuncio pubblicitario

OPINIONI

Annuncio pubblicitario

Articoli del Mese

Copyright © Calciopress.net - Testata giornalistica reg. Trib. di Firenze atto 5591 del 04/07/2007 Direttore: Sergio Mutolo - Vicedirettore: Stefano Cordeschi - Direttore Editoriale: Berta Film